Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 21 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA nel mirino del violento MALTEMPO, la Protezione Civile dirama ALLERTA su diverse regioni e città, ecco quali

METEO - Si apre una fase PERTURBATA, violento MALTEMPO anche per domani e la Protezione Civile dirama la nuova ALLERTA: ecco la lista delle città e delle regioni colpite

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Ancora piogge e temporali su alcune zone centrali d’Italia

    Le condizioni meteo appaiono ancora piuttosto perturbate sulla nostra Penisola questa sera, anche se nelle prossime ore i fenomeni potrebbero tendere ad una attenuazione in un contesto dunque che rimarrà sempre perturbato. In particolare, piogge e temporali stanno ancora colpendo le zone interne della Toscana (dopo aver colpito i settori costieri), dove è attiva un’allerta meteo diramata dal Dipartimento della Protezione Civile già dalla giornata di ieri. Temporali in formazione anche sui settori costieri dell’alto Lazio. Acquazzoni e temporali anche sulle Marche, sull’Umbria e sulla bassa riviera romagnola.

    Affondo perturbato verso l’Italia

    Le condizioni meteo sono volte ad un visibile peggioramento sulla nostra  Penisola quest’oggi a causa di un affondo perturbato di origine atlantica sul Mediterraneo occidentale che lambisce anche l’Italia. In particolare, una goccia fredda che fino a ieri ha insistito tra la Penisola iberica e la Francia portando piogge eccezionali e alluvioni nelle zone meridionali di quest’ultima, è venuta riassorbita dalla saccatura principale che ha esteso i suoi effetti verso lo stivale. Il maltempo si sta dunque estendendo ulteriormente verso oriente, con fenomeni diffusi sul versante adriatico marchigiano e romagnolo. L’estate è ai ferri corti.

    Domani ancora maltempo

    Fin dalle prime ore della giornata di domani lunedì 21 settembre saranno piuttosto evidenti gli effetti portati al suolo dall’azione dell’affondo perturbato di cui prima con piogge persistenti sulla Toscana interna, con la formazione di piccoli e diversi sistemi temporaleschi sul medio versante tirrenico. Acquazzoni e temporali faranno ingresso dal mare e colpiranno soprattutto il Lazio, in successiva estensione già dalla tarda mattinata verso le zone interne e il settore adriatico. Coinvolto parzialmente il sud in particolare la Campania, il Molise e il foggiano. Celle temporalesche sparse al nord e sviluppo di temporali pomeridiani favoriti da una componente orografica lungo l’Appennino centro-settentrionale. Fenomeni in attenuazione in serata con residuo maltempo sull’alto Piemonte e alta Lombardia. PER I DETTAGLI SULLE PREVISIONI METEO DELLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle regioni centro-settentrionali peninsulari, ad esclusione del Molise, e sulla Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie su Piemonte centro-settentrionale, Liguria, Basso Veneto, Emilia-Romagna orientale e Marche; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Molise, resto della Campania, Basilicata, Puglia, settori settentrionali di Sicilia e Calabria e sulla Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: massime in sensibile diminuzione al Centro-Nord e Campania. Venti: localmente forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna settentrionale, in attenuazione. Mari: nessun fenomeno significativo. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Lunedì 21 settembre 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali. Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma. Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Appennino pavese. Marche: Marc-3, Marc-2, Marc-1, Marc-6, Marc-5, Marc-4. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro. Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa. Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere. Veneto: Alto Piave. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Emilia Romagna: Bacini emiliani orientali, Bacini romagnoli. Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma. Toscana: Ombrone Gr-Medio, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi di: Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e i seguenti: Grosseto, Bologna, Forlì, Cesena, Ferrara, Ravenna, Rimini, Lecco, Como.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: