Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA nella morsa del MALTEMPO, in arrivo NUBIFRAGI e NEVE localmente a ridosso della PIANURA; i dettagli!

METEO - ITALIA nella morsa del MALTEMPO, in arrivo NUBIFRAGI al centro-sud, specie tra Toscana e Lazio; NEVE localmente a ridosso della PIANURA tra Piemonte ed Emilia

METEO – ITALIA nella morsa del MALTEMPO,  in arrivo NUBIFRAGI e NEVE localmente a ridosso della PIANURA; i dettagli!
Maltempo sull'Italia con rischio nubifragi e neve a bassa quota
1 di 3
  • Meteo: Maltempo sull’Italia, la situazione

    Meteo – Buongiorno e ben ritrovati a tutti i cari lettori del Centro Meteo Italiano! L’inverno meteorologico è ufficialmente iniziato con l’avvio del mese di Dicembre, all’insegna del maltempo su gran parte dell’Italia. La neve ha fatto la sua comparsa fino le pianure del nord Italia, mentre piogge e temporali sono tornati ad interessare le restanti regioni italiane. La posizione defilata dell’anticiclone delle Azzorre sul vicino Atlantico, ha favorito l’affondo di una vasta saccatura dalle alte latitudini fin verso il Mediterraneo centro-occidentale. Aria polare marittima si getterà nuovamente sull’Italia, portando un nuovo deciso peggioramento del tempo nella giornata odierna.

    Maltempo oggi sull’Italia, torna la neve in pianura

    Meteo – Come anticipato, nella giornata di ieri la neve ha fatto la sua comparsa sulla Pianura Padana, imbiancando i settori di pianura del Piemonte, dell’Emilia e della Lombardia. L’inverno proseguirà spedito anche nelle prossime ore, quando un nuovo peggioramento riporterà fenomeni diffusi sulle regioni settentrionali; la neve potrà cadere abbondante lungo l’Arco Alpino centro-orientale con accumuli anche di oltre mezzo metro nelle prossime 24 ore. Fiocchi che date le basse temperature si spingeranno fino i settori prossimi le pianure del basso Piemonte, del piacentino e fino alle basse colline dell’entroterra ligure. L’aria più mite in risalita dai quadranti meridionali farà aumentare inevitabilmente la quota neve, attesa entro la fine del giorno oltre i 1000 metri sui settori centro-orientali. Forti venti, mareggiate e temporali sono invece attesi sui settori tirrenici.

    Rischio nubifragi al centro, poi tocca al sud

    Meteo – La perturbazione che raggiungerà l’Italia nelle prossime ore, risulterà particolarmente intensa; una bassa pressione di circa 995 hPa è in approfondimento sui bacini occidentali italiani, richiamando intense correnti meridionali sull’Italia. Forti piogge sono già in atto sull’alta Toscana, con accumuli dalla mezzanotte localmente già di 40-50 mm. Nel corso del pomeriggio il fronte freddo raggiungerà le coste tirreniche, con forti temporali e piogge diffuse ad iniziare dalla Toscana, in graduale estensione nel corso della serata anche all’Umbria ed al Lazio; attenzione a possibili nubifragi in particolare tra la bassa Toscana, il Lazio e l’Umbria con quantitativi pluviometrici di oltre 50 mm in poche ore. Nel corso della notte il maltempo è atteso anche su Sicilia e Campania, con rischio nubifragi. Il maltempo potrebbe essere duraturo? Vediamolo nella prossima pagina.

  • Fase invernale duratura

    Stando agli ultimi aggiornamenti, l’anticiclone delle Azzorre si manterrà lontano a lungo dall’Italia. Le condizioni meteorologiche sull’Italia sono previste invernali almeno fino alla metà del mese, con continui impulsi freddi e perturbati. Al momento una nuova fase di maltempo potrebbe raggiungere l’Italia anche a ridosso della festività dell’Immacolata, con nuovo rischio nubifragi e neve abbondante sui rilievi. L’inverno, al momento, sembra davvero far sul serio dell’Italia!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: