Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 21 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA nella morsa del violento MALTEMPO nelle PROSSIME ORE, ecco le ZONE COLPITE

METEO - Una GOCCIA FREDDA di origine NORDATLANTICA sta portando i suoi effetti sulle regioni centrali, in rapida estensione verso quelle meridionali nelle PROSSIME ORE. MALTEMPO anche in Romagna, ecco le ZONE COLPITE

Maltempo, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Maltempo sulle regioni centrali e sulla Campania

    Come avevamo annunciato anche nel corso della settimana che sta giungendo ormai al termine, il corrente weekend sarebbe risultato piuttosto perturbato sull’Italia e, sebbene fino alla giornata di venerdì 25 settembre nel mirino del maltempo siano state soprattutto le regioni più settentrionali e parte di quelle centrali, in quella di ieri e di oggi piogge e temporali si sono riversate sulle regioni del centro e sulla Campania, in rapida estensione verso le restanti regioni del meridione come vedremo. Violento maltempo ha colpito anche la Sardegna, dove si sono registrati persino dei danni e dei disagi.

    Più sole al nord dopo i danni di venerdì

    Dopo la violenta ondata di maltempo che ha colpito diverse zone del nord Italia nella giornata di venerdì 25 settembre, che ha causato oltre che ai consueti danni e disagi anche feriti e purtroppo una vittima, è da ieri che si vive una situazione meteorologica decisamente più tranquilla. Si è andati infatti incontro ad un progressivo miglioramento con schiarite più ampie nella giornata di oggi e un clima molto freddo che, in molte zone del settentrione, ricorda più quello invernale che autunnale. Le temperature minime nel cuneese si sono infatti aggirate quest’oggi intorno ai +2/+3°C e localmente anche più basse.

    Violenti temporali in spostamento verso meridione

    Il fronte freddo della perturbazione attraverserà tutta l’Italia entro fine giornata e traslerà con direttrice nord-ovest sudest. Pertanto nelle prossime ore, come accennato già in precedenza e come si evidenzia dalle proiezioni modellistiche dei principali centri di calcolo, è atteso un nitido peggioramento delle condizioni meteo in tutto il sud, Sicilia compresa, con acquazzoni e possibili e occasionali temporali talvolta anche intensi e a carattere di nubifragio specie tra Campania e Calabria. Tra la seconda parte di pomeriggio e la prima di questa serata spiccata instabilità interesserà il Triveneto e anche la Romagna e le zone più orientali dell’Emilia, a causa dello spostamento del minimo depressionario sul versante adriatico.

  • Migliora sulle regioni centrali (in maniera temporanea) in un contesto di cieli sempre piuttosto nuvolosi

    Di conseguenza, con il passaggio del fronte freddo che traslerà verso sud, le regioni centrali vivranno in serata un miglioramento delle condizioni meteo in un contesto di cieli che rimarranno comunque piuttosto disturbati. Peraltro si tratterà di un miglioramento solamente temporaneo, in quanto già nella giornata di domani lunedì 28 settembre un nuovo fronte perturbato interesserà il medio Tirreno e soprattutto il Lazio, come approfondiremo in seguito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: