Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Pausa BREVISSIMA dal MALTEMPO, il SOLE ha già le ORE CONTATE: zone colpite e DETTAGLI

PREVISIONI METEO – Risveglio con bel tempo e sole prevalente su praticamente tutta la Penisola, ma attenzione perchè durerà molto poco: vediamo tutti i dettagli

Sole e temperature in aumento ma sempre rischio temporali - fonte immagine, Pixabay
Sole e temperature in aumento ma sempre rischio temporali - fonte immagine, Pixabay
1 di 3
  • METEO : breve tregua, poi il maltempo torna alla carica entro le successive 24 ore

    Buongiorno e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. Il risveglio di questa mattina, rispetto a praticamente tutta la prima parte del mese di giugno, potremmo definirlo quasi inconsueto. La moviola satellitare mostra come l’Italia in questi minuti sia quasi completamente sgombra da nuvolosità significativa, salvo qualche addensamento in più presente soltanto sugli estremi settori nord occidentali dove non si esclude la presenza di locali e deboli piogge. Ma sul resto del territorio nazionale una breve rimonta anticiclonica garantirà anche nel pomeriggio e in serata generali condizioni di stabilità atmosferica. Un nuovo peggioramento non si farà però attendere già da domani estendendosi anche a buona parte della giornata di domenica. Il transito dell’ennesimo nocciolo depressionario favorirà infatti l’instaurarsi di condizioni di generale maltempo specialmente sulle regioni centrali e parte di quelle settentrionali. Per quanto riguarda invece l’evoluzione attesa per la prossima settimana, se ne parlerà più brevemente nella seconda pagina dell’editoriale.

    METEO OGGI venerdì 12 giugno 2020, prima giornata con bel tempo su gran parte delle regioni italiane

    La giornata di oggi venerdì 12 giugno si aprirà all’insegna del tempo sostanzialmente stabile e asciutto su praticamente tutto il territorio italiano. I cieli si presenteranno generalmente sereni o al più poco nuvolosi salvo maggiori addensamenti relegati soltanto agli estremi settori nord occidentali, ove va considerata la possibilità di locali piogge di debole entità. Anche al pomeriggio non sono attese sostanziali variazioni di rilievo con qualche acquazzone che potrà affacciarsi soltanto sulle Alpi lombarde, atteso già in rapido esaurimento nel corso della serata. Differente invece il quadro previsto per le ore notturne: il richiamo di masse di aria caldo-umide provenienti dal Nord Africa favorirà l’innesto di un nuovo e intenso peggioramento da sud ovest, con le prime piogge o intensi temporali che interesseranno il centro-sud della Sardegna e i settori costieri della Liguria. Nubi in aumento anche sul resto della Penisola ma senza fenomeni di rilievo. Vediamo però quanto ci aspetta nel giorno successivo.

    METEO DOMANI 13 giugno 2020, forte MALTEMPO al CENTRO-SUD con piogge e temporali

    Un nuovo e intenso peggioramento sulla nostra Penisola porterà nella giornata di domani un consistente aumento delle nubi sin dalle prime ore del mattino, specie sulle regioni tirreniche e al Settentrione. Attesi al primo mattino fenomeni temporaleschi a tratti molto intensi sulla Sardegna meridionale e parte di quella orientale, con il fronte perturbato che si muoverà successivamente verso la Campania perdendo man mano di potenza. I fenomeni entreranno nel vivo soprattutto nel tardo pomeriggio e in serata quando pioverà in maniera più intensa al Nord Ovest, sull’Emilia-Romagna, Toscana, Lazio e Umbria con precipitazioni in estensione nella notte anche ai settori adriatici e parte delle regioni meridionali. Non è esclusa la presenza di frequente attività elettrica e/o improvvisi colpi di vento. Temperature minime e massime attese in generale aumento.

  • ANTICICLONE banale illusione? Non tutti i modelli concordi, prossima settimana appesa a un filo

    Potrebbe essere una vera e propria battaglia serrata quella che potrebbe instaurarsi nelle prossime ore o nei prossimi giorni tra i diversi centri di calcolo. La tendenza per la prossima settimana è ancora tutta da scoprire e vige l’incertezza su quanto potrebbe avvenire sulla nostra Penisola a partire da mercoledì/giovedì. L’emissione di ieri sera del centro europeo ECMWF non ha lasciato scampo a possibili rimonte anticicloniche, proponendo una nuova e intensa fase perturbata su praticamente tutto il territorio italiano. Questa mattina ci va decisamente più cauti il modello europeo UKMO che non inquadra l’arrivo di un’ondata calda, ma nemmeno quello di un’estesa perturbazione come proposto ieri dal modello ex sede a Reading. Una via di mezzo invece quanto propone l’americano Gfs, con una circolazione instabile attiva sull’Italia ma relegata soprattutto alle regioni settentrionali. Approfondiremo ulteriormente questo discorso con un nuovo editoriale atteso sul nostro sito intorno alle ore 9:30, restate collegati.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: