Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Qualche pioggia nel weekend, ma tempo STABILE a seguire; ecco le previsioni

METEO - Parziale peggioramento nel weekend con pioggia, poi tempo stabile a seguire

METEO ITALIA – Qualche pioggia nel weekend, ma tempo STABILE a seguire; ecco le previsioni
METEO ITALIA - Qualche pioggia nel weekend, ma tempo STABILE a seguire; ecco le previsioni
1 di 3
  • Stabilità prevalente con molte nubi quest’oggi, ecco la situazione barica

    Buon giorno e ben ritrovati amici del Centro Meteo Italiano! Al momento sull’Europa predomina una zona di alta pressione che si estende dalla penisola Iberica raggiungendo i paesi Baltici, con un asse obliquo. Sull’Italia valori di pressione al suolo che si aggirano intorno ai 1025 hPa e massimi situati in Romania fino a 1027 hPa. Alle elevate latitudini continua l’egemonia del possente lobo Islandese del Vortice Polare che a stamani presenta un minimo depressionario principale situato sui settori meridionali della Groenlandia con un minimo di 959 hPa, ed uno secondario a nord della Gran Bretagna di 985 hPa. Fino al prossimo fine settimana non si verificheranno grosse variazioni se non una piccola oscillazione dei geopotenziali che permetterà qualche precipitazioni sulle Isole Maggiori. Entriamo nel dettaglio!

     

     

    Andamento del resto della settimana fino al weekend

    Il resto della settimana proseguirà con nuvolosità sparsa e irregolare, che non dovrebbe dare adito a precipitazioni. Questa condizione è generata da una zona di alta pressione poco stabile presente sul nostro continente. La seconda decade del mese di Gennaio dovrebbe proseguire senza particolari modificazioni delle condizioni meteo. Il weekend potrebbe essere parzialmente insidiato con un abbassamento di geopotenziali a sud della Francia, che potrebbe apportare fra Sabato e Domenica alla manifestazione di rovesci e precipitazioni disorganizzate sulle Isole Maggiori. Il resto della penisola sembrerebbe non coinvolto da questo peggioramento, mentre continueranno ad essere protagoniste nebbie, foschie e nebbie avvettive lungo i bacini costieri. Sul golfo Ligure e su quello Veneto si potrà verificare in più episodi la “maccaja” un fenomeno molto frequente soprattutto durante i periodi equinoziali. Vediamo poi come potrà proseguire la settimana che volge al Santo Natale!

     

    METEO GENNAIO - La TENDENZA della seconda parte dell'INVERNO non fa ben sperare. Ecco perché

    L’aumento termico previsto dall’inizio della prossima settimana – grafica a cura del Centro Meteo Italiano

    Super partenza dell’Inverno, quali sono le possibilità per il seguito?

    La prossima settimana secondo le ultimissime emissioni modellistiche dovrebbe esordire con una rimonta altopressoria a partire dai paesi Iberici, che si paleserà in maniera più marcata tra Lunedì e Martedì. A seguire poi l’incertezza regna sovrana: se nelle ultime emissioni un guasto si sarebbe potuto manifestare nei giorni successivi al Natale, dalle emissioni odierne si evince che una possibile perturbazione potrebbe fare ingresso già tra il 23 ed il 24 Dicembre a partire dalle regioni settentrionali, grazie alla formazione di un minimo depressionario sull’alto Tirreno. Già da tempo infatti le proiezioni avevano messo in pole position il mese di Dicembre, tra i favoriti del trimestre invernale, per essere il più dinamico in questa stagione fredda 2020-21. Vediamo quale potrebbe essere l’epilogo di questo ultimo mese del 2020!

     

     

  • Termine di Dicembre tra possibili perturbazioni e riprese anticicloniche

    Grazie ad un importante calo di AO e NAO (indici teleconnettivi primari per prevedere le dinamiche nel medio-lungo termine sull’Europa) abbiamo avuto un inizio di Dicembre molto instabile e freddo. A più riprese il Vortice Polare è stato disturbato, con conseguente discese di aria di estradizione polare / nord-atlantica che hanno apportato nevicate anche a bassa quota sull’Europa centro-meridionale. Tendenzialmente il 2020 potrebbe chiudere il suo ultimo mese con un trend termico e pluviometrico in media con gli standard climatici. Procedendo verso l’inizio di Gennaio 2021, permangono ancora un pò di dubbi, in quanto alcuni indici oceanici, potrebbero inficiare in maniera negativa sulle dinamiche “invernali” e bloccare i movimenti del VP per un lungo periodo. Per avere ulteriori dettagli seguite tutti i nostri aggiornamenti meteo, sul nostro sito!

     

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: