Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 4 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA sotto ASSEDIO delle PERTURBAZIONI ATLANTICHE a GIUGNO, ecco tutti i dettagli

METEO - GIUGNO sarà caratterizzato da frequenti TEMPORALI grazie ai numerosi AFFONDI PERTURBATI previsti, ecco tutti i dettagli

METEO – L’ESTATE non DECOLLA, forte MALTEMPO ancora in agguato sull’ITALIA: tendenza e previsioni
METEO – L’ESTATE non DECOLLA, forte MALTEMPO ancora in agguato sull’ITALIA: tendenza e previsioni
1 di 3
  • Peggioramento in arrivo sulla nostra Penisola

    Le condizioni meteo stanno visibilmente peggiorando già a partire dalle primissime ore di questo pomeriggio sulla nostra Penisola, con le prime piogge in ingresso sulle regioni settentrionali, mentre i settori centro-meridionali dello stivale rimangono ancora al riparo dalle correnti instabili di matrice atlantica, con generale bel tempo e cieli in prevalenza soleggiati o poco nuvolosi, con temperature allineate alla media del periodo. Le prime note di maltempo sulle regioni del nord sono dovute all’avvicinarsi di una saccatura atlantica dai quadranti settentrionali. Evoluzione ampiamente prevista già da ieri, non a caso il Dipartimento della Protezione Civile si è trovata costretta ad emettere un’allerta per oggi.

    Ondata di maltempo imminente sull’Italia

    Le prime piogge occasionalmente accompagnate anche da attività elettrica quest’oggi lungo le regioni settentrionali, saranno solo il preludio di un’ondata di maltempo che diverrà maggiormente evidente a partire dalle prime ore di domani giovedì 4 giugno, quando la saccatura si troverà ad affondare sul Mediterraneo centrale, innescando una forte ciclogenesi in Italia, con un minimo depressionario sotto i 1000hPa. Ciò apporterà condizioni di spiccata instabilità a cominciare dalle regioni più settentrionali del Paese, con i fenomeni più intensi previsti tra mattina e pomeriggio in Piemonte e Lombardia e successivamente in serata sulle regioni nordorientali. Sul dettaglio previsionale relativo a domani, abbiamo già approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Anche il centro Italia verrà coinvolto entro fine giornata domani

    Anche le regioni centrali però, in particolare quelle tirreniche, verranno coinvolte dal maltempo entro il finire della giornata di domani giovedì 4 giugno. L’instabilità si estenderà infatti verso meridione interessano principalmente le regioni del versante tirrenico centrale, nonché Toscana e Lazio, attraverso lo sviluppo di forti temporali marittimi che successivamente faranno ingresso sull’entroterra. Le temperature risulteranno in brusco calo soprattutto al passaggio dei fenomeni, che localmente potrebbero colpire anche in maniera intensa con accumuli che raggiungeranno valori anche moderati in alcune zone.

  • Interessato anche il sud in un momento successivo, ma il resto di giugno come proseguirà?

    L’ondata di maltempo travolgerà anche il sud Italia (con un maggior coinvolgimento sempre del settore tirenico) entro la giornata di venerdì 5 giugno, con forti temporali e possibili nubifragi. L’estate parte dunque con un passo falso, con le temperature che in questo frangente spesso risulteranno sotto la media del periodo e piogge che sono praticamente protagonista sullo scenario meteorologico del Mediterraneo e dell’Italia. Giugno però, come proseguirà?

  • Giugno proseguirà col maltempo

    Stando alle attuali emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo, non sono previste buone notizie nel breve periodo per quanto riguarda gli amanti della stagione estiva e del bel tempo: l’Italia verrà infatti bersagliata nei prossimi giorni e fino ad almeno la metà del mese da frequenti affondi perturbati di origine nordatlantica, capaci di innescare condizioni meteo di spiccata instabilità con forti temporali soprattutto lungo il versante occidentale dello stivale.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: