Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 3 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA sotto ATTACCO del MALTEMPO nelle PROSSIME ORE, ecco le ZONE COLPITE

METEO - Il MALTEMPO flagella l'ITALIA e lo farà anche nelle PROSSIME ORE con violenti TEMPORALI e possibili GRANDINATE, ecco le ZONE COLPITE

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Temporali al nord, diversi danni e disagi

    Le regioni settentrionali italiane continuano ad essere interessate dal forte maltempo a causa di una maggior esposizione verso le correnti più fresche e atlantiche che da qualche giorno sono tornate a scorrere in maniera più pronunciata verso il continente europeo tentando anche un affondo nelle ultime ore approfittando di una distrazione da parte dell’Alta pressione di matrice africana che è dunque costretta ad arretrare. Nella fattispecie di oggi diversi sono stati i danni e i disagi segnalati al nord Italia e molteplici dunque gli interventi dei Vigili del Fuoco: nel mirino soprattutto l’Emilia-Romagna, dove i danni non hanno interessato solamente il reggiano, ma anche il ferrarese.

    Maltempo in estensione verso meridione, versante adriatico centrale nel mirino

    Nelle ultime ore e negli ultimi minuti il maltempo oltre a continuare ad interessare con fenomeni localmente anche violenti le regioni settentrionali, si sta estendendo verso meridione mettendo nel mirino soprattutto il versante adriatico centrale. Qui infatti, le condizioni meteo sono in visibile peggioramento sin da questo primo pomeriggio, con l’instabilità che sta scoppiando e che colpirà in maniera intensa soprattutto le Marche. La formazione localizzata di temporali sta interessando anche le regioni del versante opposto, quello tirrenico. Vediamo dunque l’evoluzione relativa alle prossime ore.

    Persiste il maltempo al nord, fenomeni localmente violenti in Emilia-Romagna

    Nelle prossime ore e in particolare nella prima serata odierna le condizioni meteo torneranno a peggiorare nuovamente sull’Emilia-Romagna, dove i fenomeni localmente potranno colpire in maniera violenta e accompagnati, oltre che da un’accesa attività elettrica, anche da forti raffiche di vento. L’instabilità continuerà ad interessare anche le regioni nordoccidentali dove le piogge e i temporali risulteranno però in attenuazione con tempo solo in graduale e lento miglioramento. Temperature che subiranno un calo sensibile tanto più netto quanto più intense saranno le precipitazioni. Ma non è finita qui, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Maltempo anche in parte del centro, migliora nella seconda parte di serata

    Il maltempo continuerà ad interessare nelle prossime ore in maniera anche intensa e diffusa le regioni centrali adriatiche, con un’interessamento maggiore da parte delle Marche. Nella seconda parte della serata, con il tramontare del sole e con il venir meno dunque dell’energia solare, i temporali subiranno una generica attenuazione, fino a cessare completamente o quasi entro fine giornata nonché entro mezzanotte.

  • Resta più asciutto al sud

    Le regioni meridionali rimarranno ancora al riparo dalle suddette correnti più fresche e instabili di matrice atlantica, con il tempo che dunque si mostrerà ancora asciutto, seppur in un contesto di progressivi annuvolamenti in arrivo dai quadranti nord/nordovest, segno che il peggioramento, come vedremo in editoriali successivi, interesserà anche tali settori nella giornata di domani sabato 4 luglio. Un primo calo lieve calo delle temperature è comunque tangibile in tutto il Paese.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: