Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 2 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Violenti NUBIFRAGI nelle prossime ore: GRANDINATE e possibili ALLAGAMENTI, ecco dove

PREVISIONI METEO – Condizioni di maltempo molto intenso attese oggi sull’Italia settentrionale e nella nottata al Centro, vediamo tutti i dettagli con l’ausilio del nostro bollettino  

METEO ITALIA – Violenti NUBIFRAGI nelle prossime ore: GRANDINATE e possibili ALLAGAMENTI, ecco dove
METEO ITALIA – Violenti NUBIFRAGI nelle prossime ore: GRANDINATE e possibili ALLAGAMENTI, ecco dove , fonte foto: Pixabay
1 di 3
  • METEO : quadro evolutivo per le prossime ore da monitorare attentamente, previsti fenomeni molto intensi tra pomeriggio e sera

    Buongiorno e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. L’ondata di maltempo prevista sulla nostra Penisola tra oggi e domani entrerà nel vivo a partire dalle prossime ore, con una serie di temporali molto intensi attesi dapprima sulle regioni settentrionali e nel corso della nottata anche al Centro. In seguito il sistema depressionario in quota tenderà invece a muoversi verso le regioni centro-meridionali, portando condizioni di maltempo da sparso a diffuso specie al pomeriggio e in serata. Un primo miglioramento lo avremo invece a partire da sabato-domenica, momento in cui l’anticiclone tenderà a rimontare da ovest verso il settentrione portando bel tempo e sole prevalente. Per quanto riguarda invece la prossima settimana, sembrerebbero esserci pochi dubbi relativi allo sviluppo sinottico al quale potrebbe andare incontro l’Italia, ma ne parleremo con maggior dettaglio nella seconda pagina dell’editoriale in un paragrafo interamente dedicato al medio-lungo periodo.

    METEO OGGI 3 luglio 2020: nubifragi e grandinate al Centro-Nord, più sole al Sud

    La giornata di oggi venerdì 3 luglio sarà caratterizzata da condizioni meteorologiche interamente instabili al Nord Italia con una serie di celle temporalesche che avranno origine tra il primo pomeriggio e le successive 12 ore andando a colpire praticamente tutte le regioni. E’ probabile comunque che i fenomeni di maggiore intensità possano formarsi lungo le pianure a confine tra Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto con possibilità di grandinate anche intense. Attenzione anche all’attività elettrica prevista estremamente frequente oltre che agli improvvisi colpi di vento ed un generale calo delle temperature associato. In serata e in nottata i fenomeni tenderanno a muoversi verso le regioni centrali: è atteso lo sviluppo di attività temporalesca a partire da ovest con il coinvolgimento dapprima della Toscana e successivamente anche di Umbria e Marche, mentre più ai margini almeno in un primo momento dovrebbero rimanere Lazio e Abruzzo. Vediamo invece quanto previsto nella giornata di domani.

    METEO DOMANI 4 luglio 2020, goccia fredda in transito sulle regioni centro-meridionali

    L’ondata di maltempo tenderà nel fine settimana a trasferirsi al Centro-Sud, dove il transito del nocciolo depressionario in quota favorirà lo sviluppo di temporali localmente molto intensi. Al mattino sono attese precipitazioni temporalesche diffuse tra zone interne della Toscana, Umbria e Marche, molte nubi altrove ma con fenomeni in genere più rari. Al pomeriggio invece un generale aumento dell’instabilità convettiva interesserà principalmente le aree interne ma con precipitazioni in frequente estensione anche ai rispettivi settori costieri, dove inizialmente sono attesi venti a regime di brezza in successiva rotazione dalla direzione in cui arriva il temporale (possibili downbursts). I temporali tenderanno comunque ad attenuarsi nelle ore serali se non residui fenomeni possibili soprattutto nei settori meridionali di Lazio e Abruzzo. L’instabilità tenderà invece a prolungarsi sulle regioni meridionali con i temporali che anche all’imbrunire resteranno molto attivi tra Puglia, Basilicata e Calabria con possibilità di grandinate sparse.

  • ULTIMISSIME dai principali modelli matematici, confermata settimana con l’alta pressione: ma attenzione al week end!

    La prossima settimana secondo le ultimissime uscite dei principali centri di calcolo potrebbe trascorrere all’insegna della generale stabilità atmosferica. Non mancheranno però alcuni disturbi specie a ridosso dei settori alpini dove al pomeriggio e in serata potranno formarsi locali temporali. Maggiori dubbi invece nel prossimo week end: il modello americano Gfs inizia a riproporre il transito di una blanda saccatura nord atlantica, una pista tanto battuta dai modelli nei giorni scorsi ma successivamente abbandonata nel momento in cui sono tornati tutti quanti su una visione interamente anticiclonica. In questo caso potremmo avere condizioni di maltempo tra il 10 e il 12 luglio soprattutto al Nord Est e sulle regioni adriatiche, ma oltre all’aggiornamento di ECMWF sarà necessario non solo attendere le prossime emissioni modellistiche, ma anche e soprattutto l’evoluzione dell’imminente goccia fredda per lo spostamento delle figure bariche in sede mediterranea.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: