Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 2 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – L’ESTATE si prende una pausa, nel WEEKEND in arrivo TEMPORALI e GRANDINATE, ecco dove

METEO - ESTATE in STAND-BY nel WEEKEND, l'affondo correnti ATLANTICHE determineranno un'ONDATA di forte MALTEMPO con TEMPORALI e GRANDINATE, ecco i dettagli

Meteo weekend
1 di 3
  • Estate piena al centro-sud da ormai due settimane

    Anche nella giornata odierna, come nelle ultime due settimane circa, si presentano condizioni climatiche pienamente estive sulle regioni centro-meridionali e in alcune di quelle settentrionali (quelle che non sono interessate dal maltempo). Questo periodo di netta e visibile stabilità al centro-sud ha interessato anche il nord nei passati giorni, prima che uno sbilanciamento del flusso atlantico verso il continente europeo ne determinasse condizioni di nuovo maltempo che colpisce in maniera sparsa, come vedremo e approfondiremo meglio all’interno del prossimo paragrafo.

    Maltempo al nord, attiva un’allerta meteo

    Come scritto in precedenza le condizioni meteo di maltempo sono state provocate sulle regioni settentrionali fin dalla giornata di ieri a causa di un nuovo abbassamento del flusso atlantico appena oltralpe, che permette l’infiltrazione di tali correnti anche sul nostro territorio nazionale. Piogge e temporali si susseguono in maniera intermittente e in forma sparsa al nord Italia fin da ieri e nella giornata di oggi è stata diramata ed è tutt’ora attiva un’allerta meteo da parte del Dipartimento di Protezione Civile. L’instabilità colpisce a carattere sparso e non diffuso e, dove lo fa, è accompagnata anche da un netto crollo delle temperature e occasionalmente da grandinate.

    Oggi l’apice del caldo

    Tuttavia è nella giornata di oggi giovedì 2 luglio che si raggiungerà l’apice di quest’ondata di calore al centro-sud, poiché a partire dalla giornata di domani venerdì 3 una saccatura di origine atlantica si preparerà ad affondare sull’Italia con un’ondata di maltempo che interesserà l’intero Paese peninsulare nel corso del prossimo weekend (come vedremo nei successivi paragrafi), ma che comincerà a farlo a partire dalle regioni settentrionali. Nella fattispecie oggi le temperature hanno raggiunto valori davvero elevati soprattutto sulle regioni meridionali, con punte fino a +40°C nelle zone interne della Calabria.

  • Domani il maltempo interesserà il nord e poi entro sabato le regioni centrali

    Dunque a partire dalla giornata di domani venerdì 3 luglio un cavo atlantico affonderà sulle regioni settentrionali determinando qui e sul versante adriatico centrale (in special modo Marche) un’ondata di forte maltempo con violenti temporali, grandinate e calo termico sensibile al passaggio delle precipitazioni (laddove colpiranno). Successivamente la perturbazione si isolerà a goccia fredda affondando verso sud e coinvolgendo entro la giornata di sabato 4 luglio tutte le regioni centrali (soprattutto le zone interne) portando i medesimi effetti.

  • Domenica sarà il turno del sud

    Venerdì il nord, sabato il centro e la giornata di domenica 5 luglio sarà invece quella del sud Italia: la goccia fredda continuerà a traslare verso sud/sudest interessando dunque le regioni meridionali con le zone interne che osserveranno la formazione di temporali e grandinate. I fenomeni che colpiranno dunque in maniera sparsa, saranno peraltro accompagnati da un calo delle temperature tanto più sensibile e netto quanto intensi saranno i fenomeni stessi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: