Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 11 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – L’ESTATE tiene in ostaggio l’ITALIA, ATTENZIONE ai TEMPORALI sempre più diffusi, i dettagli

METEO - ESTATE continua ad accamparsi sull'ITALIA, ma DISTURBI TEMPORALESCHI sempre maggiori interesseranno lo stivale nei prossimi giorni, tutti i dettagli

Italia tra sole e temporali.
1 di 3
  • L’Estate si accampa sull’Italia, ma già presenti molti disturbi

    Sono nettamente dominanti sulla nostra Penisola gli effetti di un promontorio anticiclonico di matrice afroazzorriana che tutt’ora la avvolge portando condizioni di prevalente bel tempo, con temperature anche piuttosto elevate e accompagnati da tassi di umidità relativa altrettanto alti, soprattutto sui settori costieri. Tuttavia non mancano alcuni disturbi temporaleschi da nord a sud in Italia portati da due saccature di maltempo in affondo ai bordi della campana anticiclonica e che nella fattispecie interessano e interesseranno la Penisola iberica e quella balcanica. PER LE PREVISIONI RELATIVE ALLA TUA CITTA’ CONSULTA IL NOSTRO SITO.

    Oggi temporali sparsi sulla nostra Penisola

    Se qualcuno poteva pensare che alcuni segnali di debolezza dell’Anticiclone potessero essere evidenti solamente sulle regioni settentrionali si sbagliava di grosso: infatti, nella giornata odierna diversi sono i nuclei temporaleschi che si sono formati sulla nostra Penisola, non solo sull’arco alpino, ma anche sulla dorsale appenninica e zone adiacenti. Temporali stanno colpendo nelle ore di questo pomeriggio anche le zone interne della Sicilia, con fenomeni localmente anche violenti. Per quanto riguarda l’evoluzione meteo delle prossime ore, abbiamo approfondito maggiormente all’interno di un apposito editoriale.

    L’Anticiclone non riesce a portare condizioni di generale stabilità

    Il vero problema di questa campana anticiclonica dunque è che seppur nettamente prevalente sul Mediterraneo centrale, permette però alle correnti più fresche ed umide di infiltrarsi causando lo scoppio dell’instabilità soprattutto nelle ore del pomeriggio, proprio com’è successo oggi. Con l’invecchiamento dell’Alta pressione tale configurazione presenterà tutti i suoi limiti, con i temporali che a quel punto prenderanno il sopravvento in Italia con diversi nuclei sempre più diffusi soprattutto sulle regioni settentrionali. Tuttavia le temperature saranno tipiche del periodo estivo, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Temperature comunque piuttosto alte laddove c’è bel tempo

    Malgrado la presenza di flussi più umidi e freschi ad alta quota che permettono lo scoppio dell’instabilità pomeridiana, le temperature di partenza saranno comunque piuttosto alte e in molti casi anche oltre la media del periodo: mentre però in alcuni casi (ovvero soprattutto zone interne) gli acquazzoni e la convezione abbasseranno i valori termici, in altri le condizioni termoigrometriche faranno sì di portare una sensazione di disagio fisico ancora netta, in special modo nelle ore tipicamente più calde.

  • L’estate arranca ma resiste, si va verso un ferragosto con molto sole e pochi temporali

    L’estate dunque tenderà ad arrancare vistosamente sulla nostra Penisola nei prossimi giorni, anche se dal quadro sinottico spiccherà comunque una figura di Alta pressione di origine afroazzorriana. Tuttavia, aiutata senz’altro anche dal periodo e dal calendario, resisterà a denti stretti e va profilandosi una giornata di ferragosto con molto sole e pochi temporali, relegati essenzialmente lungo le grandi catene montuose. Sul dettaglio previsionale entreremo in seguito.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: