Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 13 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – L’Italia piomberà in autunno: temporali e grandinate sulle coste. Zone colpite

METEO - Deciso peggioramento in arrivo con piogge, temporali e grandinate su molte spiagge italiane. Zone colpite

Fonte immagine pixabay
1 di 3
  • Tornano piogge e temporali

    Sole e qualche cumulo pomeridiano sui rilievi con associati locali temporali, questi gli ingredienti per la giornata di domani. Situazione destinata comunque a cambiare sull’Italia.  Nel corso della settimana, infatti, piogge, temporali e crollo delle temperature su molte regioni con un clima che diverrà molto fresco, soprattutto al nord-est e lungo il versante Adriatico oltre che in appennino. Il peggioramento vero e proprio avverrà tra la seconda parte di giovedì e la prima parte della settimana quando una goccia fredda sarà posizionata a ridosso della nostra penisola e porterà instabilità diffusa. Un’estate 2020 che si sta mostrando particolarmente dinamica in Italia. 

    Guasto in da mercoledì

    Una nuova circolazione depressionaria raggiungerà il Mediterraneo nel corso di questa settimana e questa sarà in grado di attivare rovesci e temporali anche intensi, soprattutto al nord-est e nei settori adriatici centrali fino a poi raggiungere anche il meridione. Come detto, il peggioramento comincerà nella giornata di giovedì ma sarà tra giovedì e il fine settimana che si avvertiranno gli effetti maggiori a causa di infiltrazioni fresche settentrionali, in grado di portare un calo termico generalizzato e un clima decisamente fresco e poco consono al periodo. Proprio le temperature faranno registrare una sensibile diminuzione su tutta l’Italia. Vediamo adesso (stando alle previsioni attuali) le città che dovrebbero accusare un calo termico maggiore rispetto ad altre.

    Nubifragi e grandinate

    Calo pressorio non particolarmente significativo ma sufficiente per generare instabilità diffusa, con temporali, grandinate e veri e propri nubifragi che marceranno sull’Italia da nord-ovest verso sud-est, toccando tutte le regioni, in particolare i settori orientali. Dunque una settimana parzialmente instabile, diffusi daranno i temporali anche sulle spiagge e nei settori costieri. Nella giornata di domani qualche pioggia o temporale potrebbe interessare le spiagge del sud della Sardegna e la Sicilia orientale, mercoledì e giovedì molti saranno i settori interessati. Rovesci o temporali, specie pomeridiani sulle spiagge della Liguria, Toscana, Romagna, Friuli, Marche , Veneto. Tra venerdì e sabato tutte le regioni centromeridionali saranno interessate da maltempo anche intenso. Brusco calo termico e temperature che si porteranno ben al di sotto della media stagionale.

  • Situazione critica in Giappone, aumentano le vittime

    Maltempo molto violento che, come detto,  sta continuando in Giappone, dove al momento piogge alluvionali e esondazioni hanno causato almeno 55 morti anche se secondo gli ultimi aggiornamenti il bilancio è arrivato a 70. Come riportato da rsi.ch, le precipitazioni hanno costretto le autorità locali ad emettere un ordine di evacuazione dalle proprie case per 250’000 persone nelle prefetture di Kumamoto, Kagoshima e Miyazaki. Numerosi anche i dispersi, tanto che si pensa che il bilancio delle vittime possa salire anche verso i 100. Ancora adesso, seppur si va verso un miglioramento, la situazione resta critica in alcune zone del Giappone.

  • Seguiteci sul canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: