Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 12 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – L’ITALIA rimane nel mirino del forte MALTEMPO: ancora TEMPORALI e GRANDINATE, ecco dove e quando

METEO - PROSSIMA SETTIMANA si aprirà un periodo più dinamico grazie ad un nuovo cedimento dell'ANTICICLONE, con forte MALTEMPO in ITALIA da nord a sud? Tutti i dettagli

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Forte maltempo sulle regioni settentrionali

    Le condizioni meteo risultano quest’oggi piuttosto perturbate su buona parte delle regioni settentrionali: a partire fin dalle prime ore del giorno infatti, piogge, temporali e occasionali grandinate hanno iniziato a interessare le regioni del Triveneto (dove si sono riscontrati allagamenti con diversi danni e disagi). Tra la mattina e le prime ore del pomeriggio l’instabilità si è successivamente estesa sulla Lombardia e in alcune zone del Piemonte, mentre con l’avanzare della serata il fronte perturbato si sposterà leggermente verso meridione coinvolgendo anche l’Emilia-Romagna, con fenomeni localmente intensi.

    Weekend suddiviso a metà tra il bel tempo e i temporali

    Siamo subentrati ormai nel weekend ed è iniziato incespicando visibilmente sulle regioni settentrionali grazie allo sviluppo di forti temporali: tuttavia le condizioni meteo a partire fin dalle prime ore di domani domenica 12 luglio tenderanno ad un immediato miglioramento grazie allo scivolamento del fronte perturbato verso il settore balcanico, allontanato da una nuova spinta posta in auge dall’Anticiclone afroazzorriano. Pertanto la seconda parte del weekend e nella fattispecie la giornata di domenica, trascorrerà all’insegna della generale stabilità in Italia con temperature allineate alla media del periodo, come abbiamo approfondito maggiormente all’interno di un apposito editoriale.

    Si apre fase dinamica a seguire

    Successivamente si aprirà una fase piuttosto dinamica rispetto a quella vissuta nel corso di questa settimana: a partire infatti dalla prossima settimana e ancor di più nelle giornate di martedì 14 e mercoledì 15 luglio, le condizioni meteo potrebbero subire un nuovo peggioramento sulla nostra Penisola a causa dell’arrivo di un affondo perturbato che comporterà un ulteriore arretramento da parte dell’Alta pressione di matrice afroazzorriana. Ciò determinerà una fase di maltempo che interesserà in vari step temporali diversi settori della nostra Penisola, come vedremo nel corso dei successivi paragrafi.

  • Martedì maltempo al nord?

    La giornata di martedì 14 luglio potrebbe risultare particolarmente perturbata in alcune zone del nord Italia e più precisamente ancora una volta su quelle nordorientali, in particolar modo nel Trentino. Il passaggio del cavo instabile potrebbe determinare per la giornata in esame lo sviluppo di forti temporali e possibili grandinate soprattutto nel corso del pomeriggio. L’instabilità si sposterebbe nel giorno successivo verso meridione, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Mercoledì, instabilità sul basso versante tirrenico e parte del centro

    Con l’affluenza e l’intrusione di correnti più fresche e umide ad alta quota, le condizioni meteo tenderanno a peggiorare anche al centro-sud per la giornata di mercoledì 15 luglio, con la formazione di temporali pomeridiani lungo l’Appennino centrale (in particolar modo quello abruzzese) e anche lungo quello meridionale. Il maltempo potrebbe interessare senza particolari eccessi anche il basso versante tirrenico. A seguire, per la giornata di giovedì 16 si profila un nuovo tentativo da parte dell’Alta pressione di tornare ad avvolgere l’Italia, ma attualmente risulta ancora prematuro tracciare una tendenza su come sarà il proseguo della settimana.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: