NanoPress

METEO LIVE: oggi 8 gennaio tempo in peggioramento con piogge e neve sull’Italia

Pubblicato da Francesco Cibelli

Segnala
  • Peggioramento meteo alle porte dell’Italia con piogge e neve soprattutto al Centro-Sud.

    Tempo in peggioramento con piogge e neve al Centro-Sud - sat24.com

    Tempo in peggioramento con piogge e neve al Centro-Sud – sat24.com

    Temperature rigide ma nuvolosità in aumento

    Aria più fredda affluisce dai quadranti settentrionali sull’Italia anche se l’irruzione di aria polare vera e propria inizierà da domani. Le condizioni meteo nella giornata di oggi, Martedì 8 gennaio, subiranno comunque un peggioramento con nuvolosità in aumento e piogge sparse al Centro-Sud, con neve sui rilievi. Come già anticipato nell’editoriale precedente dalla meteorologa Martina Rampoldi, nei prossimi giorni ci aspettiamo condizioni di maltempo invernale con neve fino a quote molto basse specie su Adriatico e Sud. Intanto in queste prime ore del giorno le temperature sono ancora rigide sull’Italia con valori sotto lo zero sulla Pianura Padana e un po’ su tutte le zone interne del Centro-Sud. Troviamo temperature fino a -5/7 gradi sull’Emilia Romagna e nelle zone interne della Toscana mentre spiccano i -12 gradi nell’Aquilano, valori prossimi ai -10 gradi anche sulla Sila. Nuvolosità in transito ma con scarsi fenomeni al momento come si può vedere anche dalle immagini del satellite nella nostra sezione dedicata.

    Evoluzione meteo prossime ore

    Nel corso della mattinata non ci attendiamo fenomeni di rilievo, salvo deboli piogge che potrebbero interessare Friuli e zone costiere di Toscana e Lazio. Locali nevicate invece sulle Alpi di confine generalmente fin verso i 600-800 metri. Spazi di sereno più ampie al Sud Italia. Al pomeriggio condizioni meteo in peggioramento soprattutto sui versanti tirrenici con possibilità di deboli piogge dalla Liguria alla Calabria. Neve sull’Appennino generalmente oltre i 1000 metri. Locali piogge anche sulle Isole Maggiori. Cieli nuvolosi altrove ma con tempo asciutto. In serata ancora condizioni meteo instabili sull’Italia centro-meridionale con piogge e acquazzoni localmente più intensi al Sud e neve sull’Appennino oltre i 900-1100 metri. Molte nuvole al Nord ma con tempo asciutto salvo fiocchi sulle Alpi di confine in progressivo calo fin verso i fondovalle. Nella notte il maltempo insiste al Sud con fenomeni localmente più intensi su Campania, Basilicata e Calabria.

  • Freddo in aumento e neve a quote sempre più basse

    Tra domani e dopodomani un nuovo peggioramento meteo giungerà sull’Italia accompagnato da un calo delle temperature. Secondo il modello GFS, sarà di nuovo maltempo di stampo invernale sulle regioni del medio-basso Adriatico e al Sud con neve a quote molto basse. Sembrano escluse per il momento le coste a causa dei valori di temperatura in quota più alti rispetto alla precedente irruzione fredda. Tutte le mappe del modello GFS con temperature e precipitazioni sono comunque consultabili invece nella nostra sezione dedicata. Piuttosto concorde sull’evoluzione meteo per questa seconda settimana di gennaio anche il modello europeo ECMWF, che mostra infatti una settimana prettamente invernale con risvolti nevosi per diverse regioni. Tra Mercoledì e Giovedì la neve a bassa quota sarà più probabile su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania e Calabria. Qualche sconfinamento potrebbe interessare anche le regioni tirreniche centrali mentre al Nord avremo condizioni meteo più stabili. Meno freddo durante il prossimo weekend ma con condizioni meteo ancora instabili per il possibile passaggio di nuovi impulsi da Nord-Ovest, evoluzione questa che potrebbe accompagnarci per gran parte della seconda decade di gennaio. Per tutti i dettagli sulle previsioni meteo seguite comunque il nostro sito e non dimenticatevi di iscrivervi al nostro canale youtube.

Iscriviti alla nostra newsletter

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter