Venerdì 23 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO LIVE: temporali e neve al Sud, migliora altrove ma ancora freddo e vento forte

Oggi 12 marzo aria fredda in Italia con condizioni meteo instabili al Sud, forti raffiche di vento e neve

Temporali e neve al Sud Italia, condizioni meteo in miglioramento altrove - sat24.com
Temporali e neve al Sud Italia, condizioni meteo in miglioramento altrove - sat24.com
1 di 2
  • Aria fredda con piogge, temporali e neve

    Come previsto il fronte freddo giunto sull’Italia ha portato una rapida fasi di maltempo a partire dal pomeriggio di ieri, quando si sono avuti temporali anche intensi soprattutto su Emilia Romagna e Marche come approfondito dal nostro meteorologo Roberto Schiaroli. Attualmente il minimo di bassa pressione profondo fino a 1005 hPa e il nucleo freddo in quota si sono spostati verso il Mar ionio. Ancora maltempo atteso oggi sull’Italia con condizioni meteo instabili soprattutto al Sud dove non mancheranno piogge, temporali e anche neve nella prima parte della giornata. Rapido ma temporaneo miglioramento del tempo altrove ma con temperature in sensibile calo a causa dell’afflusso di aria fredda. Previsti anche venti molto forti con raffiche al Centro-Sud anche di 80-100 km/h. Nelle prossime ore, come si può vedere anche dalla mappe del modello GFS, avremo una breve pausa asciutta in attesa di una nuova perturbazione dall’Atlantico.

    Evoluzione meteo prossime ore

    Nuvolosità anche compatta in queste prime ore di oggi, Martedì 12 marzo, sulle regioni del Sud dove si segnalano precipitazioni sparse anche a carattere di temporale. Piove in particolare su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia con temporali specie sulle ultime due. La neve cade ancora sull’Appenino meridionale in particolare su Campania, Basilicata e Calabria con fiocchi fin verso i 500-600 metri. Fiocchi segnalati anche sulla parte più alta del promontorio del Gargano e sui rilievi settentrionali della Sicilia. Tempo stabile invece sul resto della Penisola con cieli sereni o poco nuvolosi grazie ai venti più secchi dai quadrati settentrionali o nord-orientali. Nel pomeriggio ancora condizioni meteo localmente instabili al Sud Italia con piogge sparse su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia nord-orientale. Sereno o poco nuvoloso altrove. Tra la sera e la notte nuvolosità in aumento a partire dai settori occidentali con prime deboli precipitazioni su Alpi occidentali e Liguria. Sono questi i primi effetti della nuova perturbazione in arrivo da domani, come approfondito dal nostro meteorologo Roberto Schiaroli.

  • Dal weekend tornano sole e clima mite?

    Ultimi aggiornamenti dei modelli che confermano dunque una seconda fase di maltempo durante la settimana, che sarà sicuramente più movimentata per l’Italia sotto il profilo meteo. Il modello americano GFS mostra però anche una nuova rimonta dell’anticiclone tra Venerdì e il prossimo weekend di metà marzo. Potremmo dunque avere tempo nuovamente asciutto su buona parte dell’Italia con sole prevalente e temperature fino a 2/4 gradi sopra le medie del periodo. Una perturbazione atlantica potrebbe poi interessare il Nord e parte del Centro a inizio della prossima settimana ma la distanza temporale è ancora troppo elevata. Passaggio instabile e rimonta dell’anticiclone confermata anche dal modello ECMWF che mostra anch’esso un peggioramento meteo dall’Atlantico per l’inizio della prossima settimana ma limitato alle regioni più settentrionali della Penisola. Trattandosi comunque di tendenze meteo vi invitiamo come sempre a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.


1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.