Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO LUGLIO 2019, mese centrale dell’estate con caldo meno intenso in Italia

Meteo - estate che prosegue con un luglio caldo ma senza eccessi, vediamo la tendenza per temperature e piogge in Italia

tendenza meteo per luglio 2019
tendenza meteo per luglio 2019
1 di 4
  • Temperature sopra media ma senza eccessi

    Quella che stiamo per fare è solo una tendenza meteo per il mese di luglio 2019 e non una previsione utile per pianificare attività o vacanze. Gli ultimi aggiornamenti del modello stagionale ECMWF ci indicano per il prossimo mese di luglio temperature sopra la media soprattutto sull’Europa occidentale. Valori invece più vicini alle medie su Scandinavia e area Mediterranea. Per luglio 2019 potremmo dunque aspettarci in Italia clima caldo ma senza eccessi, con temperature dunque più vicine alla media stagionale anche se non si esclude qualche picco particolarmente elevato. La situazione meteo sull’Europa potrebbe vedere infatti un cambio di circolazione rispetto a quella attuale. Le anomalie positive di geopotenziale si sposterebbero infatti dai settori orientali a quelli occidentali.

    Mese con precipitazioni nella norma in Italia

    Anomalie di precipitazione previste dal modello europeo ECMWF per luglio 2019 -effis.jrc.ec.europa.eu.jpg

    Anomalie di precipitazione previste dal modello europeo ECMWF per luglio 2019 -effis.jrc.ec.europa.eu.jpg

    Considerando tali anomalie di geopotenziale sul vecchio continente, sarebbe lecito attendersi precipitazioni inferiori alla norma soprattutto sull’Europa centro-occidentale. Le condizioni meteo vedrebbero infatti spesso la presenza di ingombranti campi di alta pressione sul comparto occidentale con dunque scarse precipitazioni. Piogge invece sopra la media potrebbero aversi su Scandinavia e Penisola Balcanica. Sull’Italia le precipitazioni risulterebbero in media o di poco superiori. Da considerare che, soprattutto su aree costiere e regioni del Sud Italia, le precipitazioni di luglio sono molto poche. Questo scenario potrebbe comunque tradursi in diverse giornate caratterizzate da temporali pomeridiani.

    Anticiclone africano che non molla la presa

    Nuovo possibile ritorno del caldo in Italia dopo una breve fase con temporali pomeridiani e temperature più vicine alla media.

    Nuovo possibile ritorno del caldo in Italia dopo una breve fase con temporali pomeridiani e temperature più vicine alla media.

    Durante l’ultima parte del mese di giugno sia il modello GFS che l’europeo ECMWF mostrano da diversi giorni la possibilità di un nuovo promontorio sub-tropicale in rimonta sul Mediterraneo centrale. La vasta area depressionaria presente sull’Atlantico ancora una volta infatti potrebbe spingersi verso Sud, fino ad interessare il tratto compreso tra Azzorre e Penisola Iberica. Se tutto fosse confermato potremmo attenderci un nuovo aumento delle temperature entro il prossimo fine settimana con picco di caldo in Italia.

  • Prima tendenza per agosto

    Aumentando la distanza temporale i segnali sulle stagionali si fanno sempre meno evidenti e interpretabili. La tendenza meteo per il mese di agosto 2019, secondo il modello ECMWF, vedrebbe lievi anomalie positive di temperatura sull’Europa continentale mentre sarebbero in media su Scandinavia e area mediterranea. Pochissimo segnale sulle precipitazioni che potrebbero risultare superiori solo sulla Scandinavia occidentale. La tendenza meteo per il mese di agosto 2019 è dunque ancora imperscrutabile e dipenderà anche da fattori come la forza del monsone africano e in parte di quella di El Nino. L’evoluzione meteo dell’estate andrà dunque monitorata di volta in volta ma al momento potrebbe essere piuttosto simile, forse un po’ più calda, all’estate 2018.

  • Anticiclone più invadente a causa del monsone

    Posizione della ITCZ nella prima decade di giugno - cpc.ncep.noaa.gov

    Posizione della ITCZ nella prima decade di giugno – cpc.ncep.noaa.gov

    Elemento importante da considerare durante l’estate, per quello che riguarda la forza degli anticicloni africani e la loro propensione a salire verso nord, è la ITCZ. Per un approfondimento su tale indice vi rimandiamo al nostro articolo dedicato. Nella prima decade di giugno 2019 la ITCZ è salita parecchio, con gli effetti che stiamo osservando ancora adesso in termini di caldo. La parte centro-orientale ha visto un vero e proprio balzo in avanti portandosi al di sopra delle medie del periodo. Questo si è tradotto poi in alcune espansioni dell’anticiclone verso il Mediterraneo centro-orientale con interessamento di Italia, Balcani ed Europa orientale in generale. L’estrema parte occidentale della ITCZ è salita ma in linea con le medie del periodo. Vedremo con le prossime mosse se tutto sarà in linea con la tendenza meteo per luglio 2019.

  • Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: