Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – LUGLIO mese centrale della stagione calda, vediamo la tendenza

METEO: tendenza aggiornata per il mese di luglio 2020 che potrebbe vedere temperature sopra media in Italia

Tendenza meteo per luglio 2020
Tendenza meteo per luglio 2020
1 di 4
  • Mese centrale dell’estate caldo ma con alcuni dettagli da valutare

    L’estate 2020 è iniziata, almeno da punto di vista meteorologico, da poco più di una settimana ma sicuramente in molti si domanderanno quale sarà l’evoluzione meteo per i mesi centrali e più importanti della stagione: luglio e agosto. Ricordando che non è possibile alcuna previsioni meteo in senso stretto, proviamo a tracciare una tendenza per luglio 2020 con i modelli stagionali. Giugno intanto si sta confermando un mese alquanto dinamico con frequenti fasi perturbate in Italia e non solo. Clima fresco anche nei prossimi giorni con le piogge che non mancheranno un po’ su tutta la Penisola, è questo dato lo stato di siccità non sarà di certo un male. Il mese di luglio 2020 potrebbe vedere finalmente un’esplosione dell’estate ma il caldo potrebbe non essere così intenso, almeno rispetto a quanto visto in annate molto più calde.

    Temperature per luglio 2020 sopra media ma senza eccessi

    L’ultimo aggiornamento del modello europeo ECMWF propone per quanto riguarda la nostra Penisola temperature in media o poco sopra durante il mese di luglio 2020. Guardando un po’ tutta l’Europa possiamo vedere come i valori potrebbero essere generalmente in media con anomalie positive solo su Penisola Iberica, Italia e Penisola Balcanica. Addirittura potrebbero esserci ampie zone sotto media tra Atlantico, Isole Britanniche e Scandinavia occidentale. La distribuzione di tali anomalie termiche farebbe presupporre per un mese di luglio 2020 con una zona di bassa pressione spesso posizionata sull’Atlantico centro-settentrionale ma che allungherebbe saltuariamente delle saccature instabili anche verso l’Europa centro-orientale. Rimonte degli anticicloni più frequenti invece alle latitudini mediterraneo con componente più azzorriana che africana.

    Caldo ma senza eccessi per luglio 2020

    Caldo ma senza eccessi per luglio 2020

    Precipitazioni sotto la media ma attenzione ai temporali pomeridiani

    Abbiamo visto come sotto il profilo termico il mese di luglio 2020 potrebbe trascorrere senza particolari eccessi in Italia. La distribuzione delle anomalie di pressione andrà comunque ad incidere anche sulle anomalie di precipitazione. Precisiamo comunque che per quanto riguarda l’Italia, almeno il Centro-Sud, i mesi centrali dell’estate vedono un minimo di piovosità con alcuni luoghi del Sud che hanno medie prossime agli 0 mm. Il modello ECMWF propone anomalie positive di precipitazioni sull’Europa centro-orientale e sulla Scandinavia, segno dei frequenti passaggio perturbati di natura atlantica. Anomalie negative invece sull’Europa occidentale, sul Mediterraneo e sui Balcani dove a prevalere potrebbero essere i campi di alta pressione. Trattandosi comunque di rimonta spesso azzorriane non dovrebbero mancare i temporali pomeridiani specie sui rilievi, localmente anche di forte intensità.

  • Fino al prossimo weekend tempo instabile o a tratti perturbato

    Una saccatura depressionaria si allunga dalla Scandinavia verso la Penisola Iberica portando correnti più umide dai quadranti occidentali o sud-occidentali sull’Italia. Tra domani e dopodomani la struttura andrà isolandosi come goccia fredda e continuerà ad interessare il Mediterraneo centrale portando condizioni meteo instabili e clima più fresco. Secondo il modello GFS nella seconda parte della settimana l’anticiclone dovrebbe risalire sull’Atlantico andando a congiungersi con un altro anticiclone tra Scandinavia ed Europa orientale con valori di pressione al suolo fino a 1030 hPa.

  • Estate fermata in partenza ma fino a quando questa situazione?

    Principali modelli che confermano un’evoluzione meteo assai dinamica almeno fino al termine della seconda decade di giugno. Quello che emerge per ora è l’assenza di ondate di caldo rilevanti. Una serie di impulsi perturbati potrebbe infatti interessare l’Europa e il Mediterraneo mantenendo un clima piuttosto fresco e anche relativamente piovoso. Temperature che oscillerebbero intorno alle medie del periodo senza però repentini e duraturi rialzi.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: