Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 23 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – LUNGO TERMINE al freddo, HALLOWEEN in vista con un treno di PERTURBAZIONI

METEO - Nel lungo termine si ipotizza un ritorno del freddo, grazie a più perturbazioni in successione, ecco le proiezioni dei modelli matematici

METEO – LUNGO TERMINE al freddo, HALLOWEEN in vista con un treno di PERTURBAZIONI
1 di 3
  • Qualche nube al sud Italia, tempo nel c0mplesso stabile sullo stivale

    L’Italia è al momento in una pausa dalle piogge a causa di un vasto campo di alta pressione che sta prendendo il sopravvento sul bacino Mediterraneo. A causa delle prime nebbie avvettive sul mare, si stanno verificando locali condizioni meteo perturbate, specialmente a ridosso della Sicilia settentrionale. Al suolo i valori di pressione si aggirano fra i 1023 ed i 1024 hPa e andranno ad incrementarsi ulteriormente nel corso della settimana corrente. Grazie all’apporto di aria di matrice sub-tropicale, avremo un marcato aumento dei valori di geopotenziale che inibiranno i moti convettivi, a discapito di un aumento delle nebbie e della nuvolosità bassa a causa del ristagno d’aria negli strati inferiori dell’atmosfera. Nei prossimi giorni l’aumento termico sarà il regista di questa Ottobrata incombente.

    Tendenza per la settimana, gli ultimi giorni potranno essere il bersaglio di una nuova perturbazione

    La rimonta anticiclonica sarà “incastrata” sul bacino Mediterraneo da un affondo di una saccatura nord-atlantica che raggiungerà le coste di fronte alla penisola Iberica e l’Atlantico. La presenza invece di un cut-off sul Mediterraneo più orientale, permetterà la permanenza di questa figura barica fino alla giornata di Venerdì. Le temperature si aggireranno su valori leggermente al di sotto della media (specialmente nei valori minimi), mentre le massime potranno innalzarsi fino a 24-26°C al sud Italia (specialmente la Sicilia), che sarà lambito dalle isoterme più elevate in quota. L’apporto di aria sub-tropicale entrerà in contrasto successivamente nel corso del penultimo fine settimana del mese: l’estensione verso est dell’anticiclone, renderà il suo bordo settentrionale più “fragile” e per questo potrebbe essere scalfito da una saccatura in transito da ovest verso est fino a raggiungere la penisola italiana. Di conseguenza il weekend della settimana seguente potrebbe risultare nuovamente perturbato e freddo, con un omogeneo ritorno delle piogge sul nostro territorio. Questa fase potrebbe essere l’anticipazione di un periodo perturbato a più riprese, previsto al momento dai modelli matematici.

    Dall’elaborazione grafica degli spaghi per la città di Milano si osserva una marcata incertezza per l’ultima settimana del mese di Ottobre

    Lungo termine particolarmente dinamico: le diverse ipotesi dei modelli

    Il proseguo della terza decade del mese di Ottobre si mostra piuttosto incerto e alquanto dinamico alla luce dell ultime simulazioni modellistiche: l’evoluzione sinottica potrebbe dare adito all’affondo di correnti più umide e perturbate dal nord-Atlantico innescando ripetuti centri di bassa pressione sul nord-ovest italico. L’ipotesi è portata avanti a più riprese dal modello matematico GFS; al contrario gli altri modelli matematici, inquadrano questo periodo senza focalizzarsi su una fase di maltempo in questi termini. Il modello Europeo ad esempio propone un ulteriore rimonta anticiclonica che potrebbe poi chiudere il mese di Ottobre. Con questo margine di incertezza attendiamo le prossime emissioni per poter avere ulteriori ragguagli sull’andamento meteo.

  • La tendenza mensile, ecco cosa potrebbe succedere

    L’ipotesi del modello GFS non potrebbe essere così distante dalla previsione mensile portata avanti dal centro di calcolo Toscano LAMMA: secondo il loro bollettino testuale sull’andamento del mese di Ottobre (e del resto della stagione Autunnale), dopo un periodo più perturbato ci sarebbe stato spazio per l’alternanza di parentesi stabili e rapide perturbazioni in successione. Qualora questo dovesse essere l’andamento effettivo del mese corrente, il trend climatico termico e pluviometrico potrebbe risultare in media o anche sotto la media del periodo. Con i prossimi approfondimenti meteo, entremo più nel dettaglio per comprendere le complesse dinamiche del lungo termine che ci aspettano.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: