Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 18 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

MALTEMPO: breve tregua prima del ritorno di acquazzoni e temporali, ecco quando

Condizioni meteo in miglioramento sull'Italia ma attenzione che il maltempo è nuovamente in agguato: possibili nubifragi nei prossimi giorni.

Torna il maltempo nei prossimi giorni con una goccia fredda in transito sul Mediterraneo centrale.
1 di 4
  • Fenomeni in esaurimento al Nord Ovest quest’oggi, martedì 22 ottobre

    La settimana si è aperta con una intensa fase di maltempo specie al Nord Ovest, con Liguria, Piemonte e Lombardia che sono state flagellate da acquazzoni e temporali che localmente hanno assunto anche carattere di nubifragio. In particolare su queste regioni si sono superati localmente, specie sulle zone interne liguri, anche i 300 mm di accumulo nella giornata di ieri, con diversi danni e disagi a causa di frene, esondazioni e allagamenti. Nelle prossime ore però le condizioni meteo dovrebbero andare decisamente migliorando anche sulle regioni nord occidentali, con il progressivo esaurimento delle precipitazioni, come mostrato dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo. Le ultime piogge e gli acquazzoni insisteranno soprattutto nelle ore diurne tra Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, prima di lasciare spazio alla ritrovata stabilità a partire dalla serata.

    Breve regua prima del ritorno del maltempo

    Si tratterà però solamente di una breve tregua, perché il maltempo è pronto a tornare sull’Italia e ancora una volta specie sulle regioni occidentali della nostra Penisola. Da questa sera le precipitazioni saranno assenti su tutto il nostro paese, grazie alla perturbazione che insisterà soprattutto tra Portogallo, Spagna e Marocco, come potete vedere dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito. Già dalla notte però, il vortice ciclonico che si è isolato sulla Penisola Iberica si muoverà in direzione delle Baleari, determinando un nuovo peggioramento meteo anche sulla nostra Penisola. Le prime regioni ad essere interessate dal ritorno di acquazzoni e temporali saranno Liguria, Piemonte e Sardegna, dove sono attese locali precipitazioni già nel pomeriggio di domani, mercoledì 23 ottobre.

    Acquazzoni e temporali in Italia, attenzione a nuovi nubifragi

    Attenzione al ritorno del maltempo, con l’avvicinamento di una goccia che potrebbe riportare temporali e nubifragi in Italia.

    Questa circolazione depressionaria che raggiungerà domani le Baleari sarà responsabile di un nuovo marcato peggioramento meteo anche sull’Italia. Acquazzoni e temporali, come detto, inizieranno ad insistere già nel pomeriggio di domani, ma sarà nella notte tra mercoledì e giovedì che il maltempo si andrà ad intensificare con i fenomeni che localmente potranno assumere anche carattere di nubifragio. Come potete vedere dal nostro modello GFS, la Liguria di Ponente, le Alpi occidentali e la Sardegna saranno le prime zone a venire colpite dall’arrivo della pertubrazione ma a seguire il maltempo si estenderà anche a Liguria, Emilia, Toscana e Lazio, dove non mancheranno locali nubifragi stando alle ultime uscite dei principali modelli meteo. Non solo però, perché giovedì 24 sono attese locali piogge e acquazzoni anche al Nord Est e sull’Adriatico, così come i primi fenomeni anche sulla Sicilia.

  • Italia occidentale target della perturbazione secondo i modelli

    Nonostante sia ancora presto fare una previsione dettagliata per i prossimi giorni, con la distribuzione del maltempo che dipenderà strettamente dalla traiettoria seguita dalla perturbazione, le regioni più interessate da questo peggioramento meteo dovrebbero essere quelle occidentali della nostra Penisola, ad iniziare dal Nord Ovest e dalla Sardegna. Le precipitazioni raggiungeranno dapprima le zone più occidentali dell’Italia, con acquazzoni e temporali che poi si sposteranno verso il Centro Sud. La goccia fredda infatti dovrebbe muoversi dalle Baleari sul Mediterraneo in direzione della Sardegna, per poi scendere verso Algeria e Tunisia, portando dunque maltempo intenso anche in Italia dove non si escludono ancora locali nubifragi, almeno fino al prossimo weekend.

  • Maltempo in Italia non prima di metà settimana

    Se fosse confermata questa traiettoria della goccia, sarebbero soprattutto i settori occidentali a venire flagellate da acquazzoni, temporali e locali nubifragi, mentre il resto dell’Italia sarebbe protetta dal maltempo pur non escludendo qualche precipitazione. Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, questa goccia sprofonderà sull’Algeria nel weekend, con le precipitazioni che si esauriranno già a partire da domenica 27 con gli ultimi fenomeni sulla Sicilia. Il fine settimana, stando così le cose, dovrebbe trascorrere con tempo asciutto su buona parte dell’Italia e sole prevalente, salvo la formazione di qualche nebbia sulle pianure e nelle valli.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: