Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 31 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – MALTEMPO con PIOGGIA e NEVE a BASSA QUOTA, scatta l’ALLERTA della Protezione Civile, ecco dove

METEO - ACQUAZZONI e NEVICATE a BASSA QUOTA in arrivo a causa di un'IRRUZIONE ARTICA; la Protezione Civile dirama la nuova ALLERTA, ecco la lista delle città colpite

METEO – MALTEMPO con PIOGGIA e NEVE a BASSA QUOTA, scatta l’ALLERTA della Protezione Civile, ecco dove
Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Prime piogge in arrivo questa sera sui settori centrali

    Dopo locali piogge e acquazzoni riscontrati nelle prime ore della giornata odierna nelle aree interposte tra la Toscana e la Liguria, nel corso della serata corrente le condizioni meteo tenderanno a peggiorare in maniera isolata o al più sparsa anche su alcune zone delle regioni centrali, in particolare in Umbria e nelle zone interne del Lazio centro-settentrionale. Sul resto d’Italia rimane stabile grazie agli effetti ancora prevalenti dell’Anticiclone, comunque in decadenza.

    Domani irruzione artica, torna il maltempo con pioggia e neve a bassa quota

    Nella giornata di domani venerdì 25 dicembre un’irruzione di aria di origine artico marittima provocherà un deciso cambio di circolazione sull’Italia con l’ingresso di correnti via via più fredde e l’innesco del maltempo. Piogge e acquazzoni sul versante tirrenico e sulla Pianura Padana, dove non è esclusa neve a bassa quota in particolare sulle zone pedemontane emiliane. Qui infatti sono attese nevicate intense a partire dai 300/400 metri. PER I DETTAGLI SULLE PREVISIONI METEO DELLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

    Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Appennino emiliano e fascia collinare, con quantitativi cumulati moderati; sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, settori costieri del Veneto, settori pianeggianti lungo l’asta del Po dell’Emilia-Romagna, Liguria di Levante, Alta Toscana, Campania meridionale, Basilicata tirrenica e Calabria settentrionale tirrenica, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati; da isolate a sparse, localmente anche a carattere di breve rovescio, sui restanti settori di Triveneto, Liguria, Emilia-Romagna, regioni centrali peninsulari, Campania e su Lombardia orientale e meridionale, Piemonte meridionale, Puglia settentrionale, Calabria tirrenica centrale, Sicilia occidentale, Sardegna settentrionale e centro-occidentale, con quantitativi cumulati deboli, puntualmente moderati su Campania, Lazio meridionale ed orientale, settori orientali di Toscana ed Umbria e su settori occidentali di Marche, Abruzzo e Molise. Nevicate: inizialmente al di sopra di 900-1100m su settori alpini orientali, in abbassamento fino a 500-700m nel corso del pomeriggio/sera, con apporti al suolo deboli; inizialmente al di sopra di 600-800m su Piemonte meridionale, entroterra ligure, oltrepo pavese ed Appennino emiliano, in abbassamento su quest’ultimo nel corso del pomeriggio/sera fino a 300-400m, localmente a quote più basse, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti sul settore emiliano; inizialmente al di sopra dei 1200-1400m su regioni centrali, in calo fino a 400-600m su Toscana settentrionale e Marche, 800-1000m altrove, con apporti al suolo da deboli a moderati; inizialmente al di sopra dei 1300-1500 m sull’Appennino campano e sui rilievi della Sardegna, in calo fino ai 1000-1200m in serata, con apporti al suolo da deboli a moderati. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: in sensibile calo nei valori serali al Centro-Nord. Venti: da forti a burrasca sud-occidentali sui crinali dell’Appennino tosco-romagnolo e centro-meridionale; da forti a burrasca nord-orientali dal pomeriggio sui settori costieri di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con raffiche di burrasca forte sul triestino; forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna, con raffiche di burrasca sui settori settentrionali; localmente forti sud-occidentali sulle coste di Lazio, Campania, Basilicata e Calabria; localmente forti meridionali sulla Puglia centro-meridionale; tendenti a forti o di burrasca nord-orientali dalla serata sull’Appennino ligure, piemontese, lombardo e tosco-emiliano, con raffiche fino a burrasca forte sui crinali più esposti; forti di Foehn con raffiche di burrasca nelle valli alpine esposte a settentrione, con sconfinamenti sulle adiacenti zone pedemontane e di pianura. Mari: molto mosso, tendente ad agitato dal pomeriggio e molto agitato dalla serata, il Mar di Sardegna; molto mosso il Mar Ligure, tendente ad agitato nel settore di Ponente al largo; molto mosso, tendente ad agitato, l’Adriatico settentrionale; molto mosso il Tirreno, lo Ionio, specie al largo e il Canale d’Otranto; tendente a molto mosso dal pomeriggio e ad agitato dalla sera-notte il Canale di Sardegna. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Venerdì 25 dicembre 2020:
    ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale
    ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
    Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale
    ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
    Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale
    Campania: Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Piana Sele e Alto Cilento, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese, Basso Cilento, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi della Campania e Cosenza.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: