Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 20 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – MALTEMPO in marcia verso l’ITALIA, settimana autunnale poi arriva anche la NEVE in montagna

METEO - MALTEMPO in marcia verso l'ITALIA, settimana autunnale con piogge e temporali prima, seguiti da un brusco calo delle temperature e la prima neve di stagione in montagna

Maltempo in Italia nei prossimi giorni; prima neve di stagione in montagna dal 25 settembre
Maltempo in Italia nei prossimi giorni; prima neve di stagione in montagna dal 25 settembre
1 di 3
  • Meteo Italia, cambia tutto!

    Meteo – Dopo un periodo mediamente stabile ed estivo, il bacino del Mediterraneo centrale è entrato in una fase meteorologica decisamente dinamica. Archiviata la fase di maltempo che ha colpito la Grecia, dovuta al transito del medicane Ianos, il Mediterraneo centro-occidentale piomberà ben presto in pieno autunno. Nelle ultime ore è toccato alla Francia meridionale fare i conti con piogge alluvionali innescate dalla risalita di correnti umide meridionali collegate ad una vasta lacuna barica presente sull’Europa sudoccidentale, mentre nei prossimi giorni il maltempo si concentrerà in particolare sull’Italia. Le prime piogge raggiungeranno già nella giornata odierna parte del centro-nord, ma sarà nei prossimi giorni che l’autunno vero busserà alla porta del nostro Paese.

    Settimana autunnale, piogge localmente abbondanti

    Meteo – La settimana in ingresso vedrà l’arrivo dell’equinozio d’autunno, con la stagione delle grandi piogge che farà ufficialmente il suo ingresso astronomico. Sull’Italia il tempo sarà caratterizzato da tempo spesso incerto, con piogge e temporali che domani interesseranno molte regioni del centro-nord. La lacuna barica che nella giornata di ieri ha portato piogge alluvionali in Francia, con accumuli di oltre 700 mm giornalieri, estenderà il suo raggio d’azione anche al Mediterraneo centrale. Inizialmente i fenomeni risulteranno disomogenei per la mancanza di un vero e proprio fronte perturbato, ma dal 25 settembre un’intensa perturbazione nord atlantica raggiungerà l’Italia portando piogge diffuse e neve in montagna.

    Saccatura nord atlantica verso l’Italia, prima neve di stagione in montagna?

    Meteo – Non solo piogge e temporali, ma nel corso della prossima settimana potrebbe anche arrivare la prima neve di stagione. L’anticiclone delle Azzorre si estenderà nella giornata di mercoledì verso latitudini più settentrionali, favorendo la discesa sull’Europa centrale di una saccatura nord atlantica. Oltre a portare un ulteriore peggioramento del tempo, l’aria fredda al suo seguito riuscirà a fare il suo ingresso anche su parte dell’Italia, provocando un brusco calo delle temperature a partire dal 25 settembre. Le prime regioni a subire gli effetti del calo termico saranno quelle settentrionali, dove la neve potrà tornare sulle Alpi fin sotto i 1500 metri; successivamente non si esclude qualche spruzzata di neve anche sull’Appennino centro-settentrionale. Per le quote neve più dettagliate bisognerà ancora attendere qualche giorno per capire l’effettivo apporto freddo sull’Italia.

  • Dall’estate all’autunno inoltrato in poche ore

    Se confermato l’impianto barico previsto dai principali modelli matematici per i prossimi giorni, l’Italia passerà in pochi giorni dall’estate all’autunno inoltrato. Le temperature, infatti, subiranno un lieve calo nelle prossime ore, ma mantenendosi al centro-sud su valori tardo estivi; tuttavia dalla seconda parte della giornata di venerdì 25 settembre, aria piuttosto fredda per il periodo potrebbe fare il suo ingresso sull’Italia, provocando un brusco calo delle temperature anche di 10°C; in montagna si passerà da valori attuali superiori la norma di 3/5°C ad un sottomedia di oltre 6°C.

  • Meteo in peggioramento sull’Italia, l’autunno cerca il riscatto! Rimani sempre aggiornato con il Centro Meteo Italiano.

    Settimana di maltempo in arrivo sull’Italia con piogge e temporali prima, seguiti da un calo delle temperature e la prima neve di stagione in montagna.  Per rimanere sempre aggiornato vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: