Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 15 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

MALTEMPO: maggio si chiude sotto il segno di nuove perturbazioni in Italia

Maltempo in Italia per il finale di maggio e clima fresco, con condizioni meteo caratterizzate dal transito di due perturbazioni.

Modello GFS elaborato dal nostro Centro di Calcolo - Pressione al livello del mare e Geopotenziale a 500 hPa alle 03Z del 30 maggio 2019
1 di 4
  • Instabilità protagonista: acquazzoni e temporali di stampo pomeridiano

    Non c’è tregua per l’Italia in questo dinamico mese di maggio, caratterizzato non solo dal maltempo e dal fresco ma anche da fenomeni di stampo pomeridiano. In questi giorni in particolare, la nostra Penisola sta facendo i conti con condizioni meteo all’insegna di acquazzoni e temporali che si sviluppano prevalentemente al pomeriggio sui rilievi, raggiungendo in alcuni casi anche le pianure. Qui continuano ad insistere in serata e poi in nottata, esaurendosi, alle volte, nelle prime ore del giorno, come potete vedere dalle mappe radar presenti sul nostro sito. Questa mattina per esempio, acquazzoni e temporali stanno interessando soprattutto l’Emilia Romagna, mentre nelle prossime ore è atteso lo sviluppo di nuovi fenomeni, anche intensi, a partire da Alpi e Appennini.

    Modello GFS elaborato dal nostro Centro di Calcolo – Precipitazioni accumulate tra le 06Z e le 12Z del 26 maggio 2019

    Si va verso un nuovo peggioramento meteo nel weekend

    In questi giorni quindi, le condizioni meteo sull’Italia saranno caratterizzate dall’afflusso di correnti fresche e instabili in quota, le quali favoriranno la formazione di acquazzoni e temporali di stampo pomeridiano, come mostrato dalle carte elaborate dal nostro centro di calcolo. Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo però, il maltempo non si dà ancora per vinto in questo maggio anomalo: se oggi e domani ci sarà spazio per fenomeni prevalentemente pomeridiani, a partire dal weekend il tempo potrebbe tornare a peggiorare sull’Italia, con una perturbazione che potrebbe transitare proprio sulla nostra Penisola.

    Italia nel mirino di due gocce fredde, torna il maltempo

    Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, il finale di maggio potrebbe essere caratterizzato dal maltempo sull’Italia, con due perturbazioni che potrebbero transitare proprio sulla nostra Penisola. La prima è attesa per il weekend, con una goccia di aria fredda in quota che si dovrebbe muovere sul Mediteranneo e poi sulle nostre regioni meridionali, mentre la seconda, come potete vedere anche dai modelli consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito, potrebbe interessare l’Italia la prossima settimana, con un peggioramento meteo ad iniziare dalle regioni settentrionali. A seguire, il modello GFS non mostra, ad oggi, alcuna fase di anticiclone, con dunque giugno che potrebbe iniziare sotto il segno di acquazzoni e temporali.

  • Ultimo weekend di maggio all’insegna delle piogge

    Nei prossimi giorni si andrà ad isolare dal flusso atlantico una goccia associata ad aria fredda in quota, la quale insisterà dapprima sul Mediterraneo occidentale per poi spostarsi, stando alle ultime uscite dei principali modelli meteo, verso l’Italia. In particolare ci attendiamo acquazzoni e temporali già nella prima parte del weekend, mentre da domenica 26 si dovrebbero sentire gli effetti del transito di questa perturbazione sulle regioni meridionali della nostra Penisola. Torna il maltempo quindi sull’Italia stando a quanto mostrato dai modelli, con un marcato peggioramento meteo specie al Centro Sud e poi al Nord Est.

  • Anche il mese di giugno potrebbe partire sotto il segno dell’instabilità, raccogliendo l’eredità dinamica lasciata da un maggio fresco e piovoso.

    Nuova perturbazione per la prossima settimana secondo i modelli

    Una nuova fase di maltempo è attesa poi per la prossima settimana sull’Italia, con una seconda goccia fredda che questa volta, secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, dovrebbe interessare inizialmente le regioni settentrionali. E’ ancora troppo presto entrare nei dettagli di questo secondo peggioramento meteo, ma sembra possibile quindi che maggio si avvii ad una conclusione sotto il segno del maltempo e del clima fresco sull’Italia. Attenzione poi che anche giugno potrebbe iniziare instabile secondo quanto mostrato stamattina dai modelli.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: