Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Massima INCERTEZZA a lungo termine, BRACCIO di FERRO tra il FREDDO POLARE e i venti SCIROCCALI, i dettagli

METEO - Massima INCERTEZZA a medio-lungo termine tra una possibile ONDATA di FREDDO POLARE tardiva per i primi di marzo e il MALTEMPO mite con predominanza di correnti SCIROCCALI, i dettagli

Massima incertezza modellistica per i primi di marzo tra i principali centri di calcolo
1 di 2
  • Tempo stabile ovunque quest’oggi e primo rialzo termico

    Nella giornata odierna si sono iniziati a farsi sentire i primi effetti dell’Anticiclone africano in rimonta sulla nostra Penisola dopo una breve parentesi instabile durata neanche 36 ore e che ha coinvolto l’Italia fino alla mattina di ieri. Oltre alle condizioni meteo generalmente stabili sul Bel Paese, anche le temperature hanno subito un primo incremento nella giornata di oggi, con massime fino a +19°C sulle Isole Maggiori e fino a +17°C sul nord Italia. Tale incremento non si arresterà ora, ma continuerà ad interessare la nostra Penisola fino ad almeno domenica 23 febbraio, come vedremo.

    Ci attende un weekend piuttosto primaverile

    Siamo dunque alle porte di un weekend primaverile, grazie ad un Anticiclone che, posizionato sul Mediterraneo occidentale aspettava solo il momento giusto per tornare a controllare anche la nostra Penisola. Bel tempo e cieli soleggiati soprattutto per la giornata di domani sabato 22 febbraio ovunque, mentre nella giornata di domenica 23 un’ondulazione della corrente a getto porterà della nuvolosità a tratti compatta sull’alto versante tirrenico, con qualche locale e occasionale pioviggine che tuttavia non basterà neanche per bagnare l’asfalto.

    Massima incertezza per i primi di marzo

    Evoluzione meteo prevista dal modello inglese ECMWF, con affondo polare sul Mediterraneo occidentale e richiamo sciroccale sulla nostra Penisola.

    L’ondata di caldo fuori stagione si protrarrà fino agli inizi della prossima settimana, dopodiché è possibile l’arrivo di un’ondata di freddo di cui però abbiamo trattato all’interno di un apposito editoriale. Successivamente, l’evoluzione meteo si mostra quantomai incerta, in particolar modo per quanto riguarda i primi giorni del mese di marzo (quando subentrerà tra l’altro anche la primavera meteorologica). I principali centri di calcolo si mostrano ancora particolarmente differenti.

  • E’ scontro tra GFS vs ECMWF

    E’ scontro dunque tra i due principali centri di calcolo, quello americano GFS e quello inglese ECMWF. Mentre il primo sarebbe favorevole ad una nuova ondata di freddo per i primi di marzo, il secondo, come è evidente anche dalla mappa messa a corredo dell’articolo nella pagina precedente, mostrerebbe una deriva piuttosto occidentale di tale ondata, con un richiamo di venti sciroccali sulla nostra Penisola. Momentaneamente risulta dunque impossibile fare una tendenza ad elevato livello di affidabilità per gli inizi di marzo, sia pure a grandi linee. Pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti sul nostro sito.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: