Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 26 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO NATALE – Irruzione ARTICA verso l’ITALIA, festività natalizie con FREDDO e NEVE? Le ultimissime

METEO NATALE - Irruzione ARTICA verso l'ITALIA per le festività natalizie con FREDDO e NEVE anche a bassa quota; evoluzione ancora incerta, ma giungono conferme

METEO NATALE – Irruzione ARTICA verso l’ITALIA, festività natalizie con FREDDO e NEVE? Le ultimissime
Ben presto torna l'inverno
1 di 3
  • L’Inverno è pronto a tornare alla ribalta

    Meteo Natale – L’Italia sta vivendo una parentesi meteorologica di transizione, con alternanza di giornate soleggiate ad altre più uggiose, ma senza fasi di maltempo. L’Inverno potrebbe tuttavia tornare ben presto sul nostro Paese e potrebbe farlo proprio in corrispondenza delle festività natalizie. Gli aggiornamenti odierni dei principali modelli matematici, confermano la discesa di una saccatura artica sul centro Europa, coinvolgendo probabilmente anche l’Italia. Il tempo tenderà a peggiorare al nord con piogge già dalla Vigilia di Natale; fenomeni attesi tra Natale e Santo Stefano anche al centro-sud. Le temperature subiranno un brusco calo, con il ritorno della neve localmente a bassa quota. Vediamo maggiori dettagli nel proseguo dell’articolo, anticipando come tale previsione subirà inevitabilmente delle variazioni nei prossimi giorni, complice la distanza temporale ancora considerevole e le incertezze,ancora presenti tra i principali modelli matematici, sull’esatta traiettoria dell’aria fredda.

    Meteo Natale: Vigilia con tempo in peggioramento al nord e settori tirrenici

    Meteo – Dopo un avvio di settimana con tempo mediamente stabile, seppur con nubi sparse, le condizioni meteo tenderanno a peggiorare proprio durante la Vigilia di Natale. La risalita dell’anticiclone delle Azzorre verso l’Islanda, favorirà la discesa di una saccatura artica verso il centro Europa ed il Mediterraneo centrale. Correnti umide meridionali tenderanno a raggiungere il nord Italia ed i settori tirrenici, con i primi deboli fenomeni attesi in particolare su Liguria, bassa Lombardia ed occasionalmente tra Toscana, Lazio ed Umbria. Peggiora dalla tarda serata al nordest per l’ingresso di fredde correnti artiche, con quota neve in rapido calo.

    Maltempo a Natale al centro-nord, crollo delle temperature

    Meteo Natale – Gli aggiornamenti odierni confermano l’ondata di freddo attesa per la giornata di Natale sull’Italia. Aria fredda in arrivo dal nord-est Europa farà il suo ingresso diretto anche sull’Italia, attivando una fase di maltempo di stampo invernale su molte regioni. Piogge e temporali interesseranno in particolare il centro-nord ed il basso Tirreno, quindi Campania e Calabria. Attualmente effettuare una previsione dettagliata delle quote neve è ancora prematuro, ma i fiocchi potrebbero spingersi fino le quote basso collinare del nord e medio-alto collinari del centro. Freddi venti settentrionali faranno il loro ingresso nella seconda parte di giornata, determinando un brusco calo delle temperature.

  • Santo Stefano invernale sull’Italia

    L’aria fredda durante la giornata di Santo Stefano si estenderà anche alle regioni meridionali; le condizioni meteo si manterranno instabili al sud, Sicilia e medio adriatico dove la neve potrebbe interessare i settori montuosi fin sotto i 1000 metri sui rilievi Peninsulari meridionali. Deciso miglioramento al nord e medio Tirreno, ma con clima invernale. A seguire il tempo potrebbe far registrare un momentaneo miglioramento, ma a ridosso del Capodanno non è esclusa una nuova ondata fredda sull’Italia. Rimanete aggiornati con i prossimi editoriali, l’Inverno potrebbe ben presto tornare sull’Italia proprio durante il nuovo lockdown.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Meteo  – Festività dal sapore invernale sull’Italia, seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: