Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 12 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Neve a bassa quota e venti di burrasca sull’Italia. La Protezione Civile emette la nuova allerta. Ecco tutte le città colpite

METEO - Protezione Civile emette nuova allerta: neve a quote basse e venti di burrasca, ecco tutte le zone colpite

Ondata di maltempo in Italia, allerta della Protezione Civile
1 di 3
  • Ondata di maltempo in Italia

    Piogge e temporali quest’oggi in alcune zone italiane, soprattutto aree interne e Sicilia. Nel corso delle prossime ore infatti le piogge si estenderanno dal nord verso il centro-sud e la quota neve calerà ulteriormente al nord-ovest. Nuove precipitazioni in arrivo su Marche e Abruzzo, regioni già duramente colpite giorni fa da nevicate e piogge molto intense. Non solo piogge ma anche locali nevicate a quote basse, soprattutto sull’Emilia Romagna, Piemonte e regioni appenniniche centrali, specie Marche, Abruzzo e Molise. Successivamente situazione molto intricata e non sono escluse altre sorprese.

    Crollo delle temperature nelle prossime ore

    Temperature in sensibile calo nel corso delle prossime ore, in particolare al nord-est e lungo il versante Adriatico, dove tornerà la neve a quote collinari. Freddo anche sul resto d’Italia ma con fenomeni scarsi. Si tratterà probabilmente di un’ultima zampata invernale e di breve durata. Di seguito ecco le previsioni della Protezione Civile e la successiva allerta meteo.

    Previsioni della Protezione Civile per domani

    Precipitazioni: – da isolate a sparse nelle prime ore della giornata, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini, pedemontani e sud-occidentali del Piemonte, settori alpini e prealpini della Lombardia, Liguria, alta Toscana e Appennino emiliano, con quantitativi cumulati deboli; – da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche, settori orientali e meridionali del Lazio, Abruzzo, Molise, regioni meridionali della penisola, Sicilia nord-orientale e settori orientali e meridionali della Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati sulle zone interne e appenniniche di Abruzzo, Molise e Lazio meridionale, sui settori appenninici e meridionali della Campania, sui settori occidentali e meridionali della Basilicata e sui settori settentrionali e ionici centrali della Calabria. Nevicate: al di sopra dei 400-600 m nelle prime ore della giornata sui settori alpini, prealpini e pedemontani di Piemonte, Lombardia e Trentino, sull’entroterra ligure e sull’Appennino tosco-emiliano, con apporti al suolo deboli; inizialmente al di sopra dei 1100-1300 m, in calo fino ai 500-700 m dal pomeriggio-sera su Abruzzo, Molise, Appennino campano e settori settentrionali di Puglia e Basilicata, e fino ai 700-900 m sull’Appennino laziale, con apporti al suolo da deboli a moderati; inizialmente al di sopra dei 1400-1600 m, in calo fino ai 1000-1200 m in serata, sui rilievi di Campania meridionale e Basilicata meridionale, con apporti al suolo deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: minime in sensibile diminuzione sulle regioni di Nord-Est; massime in sensibile diminuzione su zone interne della Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise, in locale sensibile aumento sulla Sicilia. Venti: forti nord-orientali sull’alto versante adriatico, con raffihe fino a burrasca specie sul Golfo di Trieste; forti settentrionali con locali raffiche di burrasca sulla Liguria centrale; tendenti a forti nord-orientali nella seconda parte della giornata sulla Toscana e sull’Appennino emiliano-romagnolo e umbro-marchigiano, in estensione dalla serata all’alto Lazio, con raffiche di burrasca sui crinali appenninici; tendenti a localmente forti orientali sulla Sardegna settentrionale.

  • Allerta meteo

    Per la giornata di domani, Martedì 31 marzo 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Molise: Litoranea. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro. Allerta che riguarderà alcune città come ad esempio L’Aquila, Campobasso, Isernia e numerose altre dell’appennino centrale. Una situazione invernale che ci terrà compagnia fino alla giornata di giovedì e che poi lascerà spazio a un deciso rialzo termico, in particolare al nord e lungo il settore occidentale italiano, ne riparleremo.

  • Seguiteci sulla nostra pagina

    Dunque, ci apprestiamo una nuova parentesi invernale e anche dove non pioverà o nevicherà, il freddo si farà sentire, soprattutto di notte e al primo mattino. Per tutti i dettagli non dimenticate di seguirci sul nostro sito meteo e sul nostro canale Youtube, dove verrà approfondita  la situazione meteo attuale e quella prevista per i prossimi giorni.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: