Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – NUBIFRAGI e TEMPORALI in arrivo in ITALIA, la Protezione Civile emette l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - Forti PIOGGE e TEMPORALI a carattere talvolta di NUBIFRAGIO stanno per abbattersi sull'ITALIA, la Protezione Civile è costretta ad emettere una nuova ALLERTA, ecco le città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Violenta ondata di maltempo ha interessato l’Italia nei passati giorni

    Una violenta ondata di maltempo ha colpito in alcuni casi duramente la nostra Penisola nel corso dei passati giorni, grazie ai frequenti affondi perturbati di matrice nordatlantica e provenienti dunque dai quadranti nord. Ne deriva che i settori più colpiti sono quelli maggiormente esposti a tali correnti, nonché quelli centro-settentrionali, dove non sono mancati danni e disagi dovuti ad allagamenti vari. Tra le province più colpite troviamo sicuramente per il nord il lecchese, mentre spostandoci al centro Italia, tra le aree più colpite troviamo sicuramente la provincia di Frosinone.

    Oggi maltempo ha colpito in maniera sparsa il centro-nord

    Un nuovo impulso di maltempo ha coinvolto nella giornata odierna la nostra Penisola, con tanto di ciclogenesi sul Mar Ligure con la formazione dunque di un minimo depressionario tutto sommato non così profondo che presentava valori intorno ai 1010hPa. Non ha comunque mancato di apportare qualche nota di maltempo soprattutto nel corso del pomeriggio sui settori italiani centro-settentrionali, con piogge e temporali. Nella fattispecie di oggi non si sono segnalate tuttavia criticità particolari, con isolati fenomeni di debole o al più moderata intensità ed esenti da attività elettrica al sud Italia.

    Domani forte maltempo sul versante occidentale e al nord Italia

    Anche la giornata di domani giovedì 11 giugno sarà caratterizzata dal maltempo in Italia, soprattutto per quanto riguarda ancora una volta il centro-nord, ma con parziale interessamento anche delle regioni meridionali, in particolar modo quelle tirreniche (Sicilia esclusa). I fenomeni colpiranno in maniera più intensa e anche persistente soprattutto i settori costieri della Toscana centrale dalle prime ore della mattinata e fino al primo pomeriggio, con accumuli anche elevati. Nel corso del pomeriggio il maltempo potrebbe colpire in forma più intensa localmente il Piemonte e le aree del basso Lazio. Maltempo sparso sul resto del centro-nord, con fenomeni solo occasionalmente intensi.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui versanti occidentali della Toscana centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati; da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali e interni centrali del Lazio e sulla Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati; sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone interne del Lazio, sul resto della Campania, e su Appennino molisano, Umbria, zone interne della Toscana e sulle regioni settentrionali, con quantitativi cumulati puntualmente moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto delle regioni centrali peninsulari e su settori tirrenici e meridionali della Basilicata, settori centrali e ionici della Puglia, versanti tirrenici e rilievi della Calabria e versanti occidentali della Sardegna centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: senza variazioni significative. Venti: forti occidentali sulla Sardegna settentrionale. Mari: inizialmente molto mossi il Mar Ligure prospiciente le coste toscane e localmente il Tirreno centrale, con moto ondoso in attenuazione. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta arancione, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Giovedì 11 giugno 2020: MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE: Toscana: Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Etruria-Costa Nord, Serchio-Lucca, Versilia. MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE: Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine. Toscana: Serchio-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria, Etruria-Costa Nord, Serchio-Lucca, Versilia. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLACalabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Lombardia: Nodo idraulico di Milano. Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Basilicata: Basi-A2, Basi-C, Basi-E2, Basi-E1, Basi-D. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Campania: Alto Volturno e Matese, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana. Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma. Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese. Molise: Alto Volturno – Medio Sangro. Piemonte: Valli Varaita, Maira e Stura, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale, Belbo e Bormida, Valle Tanaro. Puglia: Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica. Toscana: Ombrone Gr-Alto, Serchio-Garfagnana-Lima, Isole, Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno. Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma. Lombardia: Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale. Molise: Alto Volturno – Medio Sangro. Toscana: Ombrone Gr-Alto, Serchio-Garfagnana-Lima, Isole, Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno. Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi di Lombardia, Lazio, Abruzzo, Umbria, Calabria e i seguenti: Cuneo, Asti, Alessandria, Novara, Torino, Biella, Vicenza, Verona, Venezia, Padova, Rovigo, Treviso, Belluno, Livorno, Pisa, Lucca, Prato, Pistoia, Firenze, Siena, Massa, Carrara, Napoli, Caserta, Salerno, Avellino, Andria, Bari, Taranto.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: