Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 13 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Nuova IRRUZIONE POLARE in arrivo in ITALIA, torna la NEVE e il forte MALTEMPO, ecco quando e dove

METEO - Una nuova IRRUZIONE di aria di matrice POLARE punta l'ITALIA per il prossimo fine settimana, causando il ritorno del MALTEMPO e della NEVE, ecco dove

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Ultime ore di maltempo sulla Sardegna orientale

    La Sardegna orientale è ancora interessata dall’arrivo di piogge di debole intensità prevalente, grazie agli effetti di una goccia fredda in spostamento verso il Mediterraneo occidentale che nelle passate ore ha causato una violenta ondata di maltempo, apportando persino qualche disagio di cui abbiamo discusso all’interno di un editoriale apposito. A partire da questa sera o tarda sera le precipitazioni cesseranno definitivamente in favore di un graduale miglioramento delle condizioni meteo.

    Nuovo super Anticiclone in arrivo

    Un super Anticiclone di origine africana si sta estendendo in queste ore nuovamente sull’Italia e su gran parte d’Europa con valori di pressione in molti casi da record sui Paesi europei centro-meridionali (stivale compreso, soprattutto regioni centro-settentrionali). Ciò apporterà condizioni meteo di generale stabilità e temperature solo di poco oltre la media del periodo, grazie allo scorrimento di aria comunque più fredda sul bordo orientale dell’Anticiclone stesso.

    Anticiclone destinato a durare molto poco, irruzione polare alle porte dell’Italia

    Perturbazione nordatlantica in arrivo in Italia per il prossimo weekend, con piogge e neve a quote medie, vediamo dove.

    Tuttavia, sebbene l’Anticiclone come scritto in precedenza raggiunga valori di pressione davvero elevati e mai registrati prima da quando si prendono le rilevazioni, è destinato però ad abbandonare relativamente a breve la nostra Penisola. A partire infatti dal prossimo fine settimana una nuova irruzione di origine polare si farà strada sull’Italia, riportando forte maltempo e la neve a quote medie, come vedremo nei successivi paragrafi.

  • Ondata di maltempo in arrivo

    La dinamica è di semplice descrizione: la goccia fredda che in queste ore sta insistendo sul Mediterraneo occidentale verrà riassorbita nel corso dei prossimi giorni da una saccatura di origine nordatlantica. Questa si sposterà progressivamente verso oriente investendo la nostra Penisola e riportando instabilità diffusa soprattutto sulle regioni centro-settentrionali. Non solo piogge a tratti intense, ma anche il ritorno della neve a quote medie, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Neve a quote medie, più bassa al nordest

    La neve potrebbe fare nuovamente la sua apparizione in Italia a partire dal prossimo fine settimana, riguardante dunque le giornate di sabato 25 e domenica 26 gennaio. In particolare potrebbe tornare ad imbiancare l’Appennino a quote non eccezionali, ma comunque in linea con il periodo (intorno ai 1100/1200 metri, soprattutto sul settore più settentrionale dell’Appennino). A quote più basse e precisamente intorno agli 800/900 metri potrebbe cadere sulle regioni nordorientali, tuttavia data la distanza temporale sono quote provvisorie e destinate a mutare nel corso dei prossimi aggiornamenti modellistici, che vi invitiamo a seguire sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: