Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 29 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Nuova SFURIATA di TEMPORALI in arrivo in ITALIA, la Protezione Civile emana l’ALLERTA, lista città interessate

METEO - Forti TEMPORALI tornano a sferzare sull'ITALIA, la Protezione Civile è stata costretta ad emettere una nuova ALLERTA, ecco le città colpite

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Bel tempo su (quasi) tutta Italia

    Nel corso della giornata odierna le condizioni meteo sono apparse generalmente stabili su quasi tutta la nostra Penisola, con locali eccezioni sulle quali approfondiremo nel prossimo paragrafo. Questo a causa di un promontorio anticiclonico che pesca aria rovente dal settore sub-sahariano, responsabile peraltro non solo di temperature elevate, ma anche di valori di umidità relativa associati altrettanto alti. La sensazione di caldo è infatti notevolmente peggiore grazie ai tassi igrometrici elevati, soprattutto lungo i settori costieri, benché quest’ultimi godano di temperature effettive più basse. Nei prossimi giorni le temperature subiranno un ulteriore incremento.

    Temporali sull’estremo nordest

    A partire fin dalle primissime ore di questa serata, i settori posti sull’estremo nordest hanno osservato la formazione e il susseguente sviluppo di temporali grazie ad un flusso di correnti perturbate che scorrono appena oltralpe. Tali zone, grazie alla loro esposizione, hanno goduto (e continuano a godere) quindi di una parentesi di maltempo, che porta anche temperature relativamente più fresche rispetto al bollore del resto del Paese. La situazione volta all’instabilità in queste zone era già evidente dal quadro previsionale di ieri, tanto da indurre il Dipartimento di Protezione Civile ad emettere l’allerta per questi settori.

    Correnti perturbate al nord Italia per domani

    A partire fin dalle primissime ore della nottata di domani giovedì 30 luglio un flusso di correnti perturbate al nord Italia determinerà lo sviluppo isolato di qualche temporale tra la Lombardia e il Piemonte, in successivo miglioramento entro la mattinata. Le schiarite saranno solo temporanee dal momento che nel pomeriggio il fluire di aria più fresca ed umida di matrice atlantica appena oltralpe getterà le basi per una spiccata convezione che riguarderà soprattutto l’arco alpino e subalpino, con interessamento delle vicine pianure comunque non da escludere. Graduale attenuazione dei fenomeni, con maltempo residuo sulle regioni nordorientali in serata. Temperature in aumento con picchi locali fino a +40°C nel resto d’ItaliaPER ULTERIORI APPROFONDIMENTI SULLE PREVISIONI METEO DELLA VOSTRA CITTA’, CONSULTATE IL NOSTRO SITO.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, nella notte sui settori di pianura e pedemontani del Piemonte con quantitativi cumulati puntualmente moderati, durante il ciclo diurno lungo tutti i settori alpini e prealpini, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: massime molto elevate su Toscana, Umbria, Lazio, Puglia, Basilicata settentrionale e orientale, Sardegna, Sicilia e localmente sulle zone di pianura e vallive interne delle restanti regioni centro-meridionali e sui versanti ionici calabresi, elevate sul resto del Paese. Venti: nessun fenomeno significativo. Mari: nessun fenomeno significativo. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Giovedì 30 luglio 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Bassa pianura occidentale, Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Valchiavenna, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Appennino pavese.
    Interessati dunque dall’allerta i seguenti capoluoghi: Milano, Pavia, Monza, Varese, Lecco, Como, Sondrio, Bergamo.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: