Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Nuovo forte MALTEMPO in arrivo con PIOGGE e TEMPORALI, la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - ITALIA sotto ASSEDIO dell'ATLANTICO, nuove forti PIOGGE e TEMPORALI in arrivo, la Protezione Civile ha diramato l'ALLERTA, ecco la lista delle città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Prima decade di giugno con frequente maltempo

    La prima decade del mese di giugno è risultata fin qui particolarmente instabile sulla nostra Penisola a causa dei numerosi affondi perturbati di matrice nordatlantica provenienti dai quadranti settentrionali. Ne deriva che da configurazioni e da dinamiche simili, le regioni più esposte alle correnti di maltempo sono quelle centro-settentrionali, mentre il meridione è rimasto maggiormente al riparo, ma non esente da quelli che sono stati isolati o al massimo sparsi fenomeni che localmente hanno comunque colpito in maniera intensa. Oggi assistiamo a una breve tregua dal maltempo, ma da domani sabato 13 giugno un nuovo peggioramento investirà l’Italia.

    Tempo già in peggioramento sulla Sardegna

    Come accennato in precedenza, un temporaneo recupero dell’Alta pressione di matrice africana sulla nostra Penisola ha favorito il ritorno del generale bel tempo sull’Italia, con cieli che sono risultati in prevalenza soleggiati o poco nuvolosi in tutto lo stivale, salvo qualche addensamento più massiccio sui rilievi montuosi del centro-nord e locali e rapidi acquazzoni nelle zone pedemontane del Piemonte. La progressione di un nuovo impulso di maltempo favorisce però già a partire da questa sera un peggioramento delle condizioni meteo sulla Sardegna che nelle prime ore della notte di domani sabato 13 giugno avrà a che fare con l’arrivo delle prime piogge.

    Domani torna il maltempo in Italia

    Un’ampia area depressionaria persistente davanti le coste della Bretagna favorisce il nuovo ingresso di correnti più fresche e instabili di matrice atlantica all’interno del Mediterraneo centrale, con un conseguente peggioramento delle condizioni meteo nella nostra Penisola: piogge e temporali torneranno a sferzare l’Italia da mattina a sera soprattutto sul versante più occidentale italiano (del centro-nord), dove sono previsti anche i fenomeni più intensi: le regioni che presenteranno un accumulo maggiore saranno senz’altro la Sardegna (soprattutto le aree meridionali) e il Piemonte, ma localmente gli accumuli potrebbero essere cospicui anche in Liguria e Toscana.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo ora il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte sud-occidentale, Liguria centro-orientale e Toscana centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati; isolate, tendenti a sparse nel pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Toscana e Piemonte, su Valle d’Aosta, Sardegna e sull’Appennino emiliano, con quantitativi cumulati da deboli a moderati; isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto meridionale, resto di Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio e settori occidentali di Abruzzo, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, in particolare su Lombardia, pianura emiliana, Umbria, Appennino marchigiano e Lazio centro-settentrionale; Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: minime in locale sensibile aumento; massime in locale diminuzione al Centro. Venti: tendenti a localmente forti occidentali su Sardegna settentrionale e coste di Toscana meridionale ed alto Lazio. Mari: tendenti a molto mossi il Mare di Sardegna, i mari circostanti le Bocche di Bonifacio ed il Mar Ligure. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Sabato 13 giugno 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini emiliani orientali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali. Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro. Lombardia: Bassa pianura occidentale, Appennino pavese. Piemonte: Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale, Belbo e Bormida, Valle Tanaro. Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Piemonte: Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale, Belbo e Bormida, Valle Tanaro.
    Interessati dunque tutti i capoluoghi di Emilia-Romagna, Umbria, Liguria e i seguenti: Pavia, Novara, Torino, Alessandria, Cuneo, Asti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: