Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 15 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ONDATA di MALTEMPO in arrivo, bassa Toscana e alto Lazio a rischio NUBIFRAGI, ecco quando

METEO - Nuovo intenso peggioramento in arrivo, possibili NUBIFRAGI tra alto Lazio e bassa Toscana, i dettagli

Rischio nubifragi tra Lazio e Toscana nella prima mattinata di domenica.
1 di 4
  • Tempo in miglioramento tra stasera e domani anche al sud

    A partire già dalle prossime ore, si assisterà ad un miglioramento delle condizioni meteo al sud, dove persiste ancora della circolazione instabile responsabile dei rovesci mattutini in Puglia e Calabria e anche dei forti temporali nel corso del pomeriggio nella Sicilia. A partire da questa sera faranno largo le schiarite sul nostro Paese, con condizioni di tempo asciutto nella sua totalità. Domani infatti, i cieli risulteranno prevalentemente soleggiati o poco nuvolosi, con i valori termici in leggera ripresa, dopo i bruschi crolli a cui abbiamo assistito nel corso di questi giorni di maltempo.

    Arriva intensa perturbazione dalle prime ore di domenica

    Tuttavia, le condizioni di relativa stabilità e tempo asciutto nel nostro Paese potrebbero durare non più di una manciata di ore, per l’arrivo di una perturbazione in Italia, già dalle prime ore della notte di domenica. Tra l’altro, non è escluso che con l’aumento della nuvolosità sulle regioni nord-occidentali, causato proprio dall’avvicinarsi di questo peggioramento, non possano nascere già da domani sera rovesci brevi e di debole o moderata intensità di natura prefrontale in quelle zone.

    Maltempo in arrivo domenica, nel mirino i settori tirrenici

    Rischio locali nubifragi dalla giornata di domenica 22 settembre sui settori tirrenici centro-settentrionali.

    Come già accennato nel corso dei precedenti paragrafi dunque, a partire già dalle prime ore della notte di domenica 22 settembre, un cavo d’onda instabile di origine atlantica dovrebbe affondare nel nostro Paese, apportando condizioni di spiccato maltempo soprattutto sui settori tirrenici. Focalizzandoci un attimo sulle aree comprese tra l’alto Lazio e la bassa Toscana, i fenomeni potrebbero risultare davvero intensi. Dal nostro WRF sono previsti accumuli fino a 200 millimetri in 3 ore. Un accumulo ingentissimo, che francamente ci sembra un po’ troppo estremo per essere veritiero. Tuttavia è comunque possibile che queste zone entro le 23.59 di domenica raggiungeranno o potranno anche superare i 100 millimetri.

  • Anche Levante Ligure a rischio nubifragi

    Oltre alle aree comprese tra alto Lazio e bassa Toscana, a rischio nubifragi sarebbero anche le località poste sul Levante Ligure. Soprattutto nelle ore della notte tra sabato e domenica qui i fenomeni potrebbero risultare intensi, con accumuli previsti anche qui intorno ai 100/150 millimetri entro le 23.59 del 22 settembre. Maggiori approfondimenti in tal senso li trovate però in un altro nostro articolo.

  • Il maltempo si estenderà lunedì su tutto il centro-nord

    Per la giornata di lunedì 23 settembre, proprio in concomitanza dell’apertura della stagione autunnale astronomica, è previsto il persistere dell’ondata di maltempo iniziata già dal giorno precedente, anzi: è proprio in questa giornata che l’instabilità si estenderà al resto del centro-nord, interessando anche i settori adriatici, grazie allo spostamento della saccatura verso oriente. Le regioni tirreniche continueranno a fare i conti con le piogge e i temporali anche per la giornata di lunedì, risultando dunque il settore tirrenico, il più colpito dalla prossima ondata di maltempo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: