Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – PIOGGE ALLUVIONALI causano inondazioni e vittime in Turchia: almeno 10 morti nel settore nord-orientale del paese

METEO - Piogge alluvionali causano almeno 10 morti e numerosi feriti: situazione critica nel nord-est della Turchia. Soccorritori ancora in azione

Alluvione, immagine repertorio, fonte Pixabay
1 di 3
  • Maltempo estremo nel mondo

    In Italia il tempo è migliorato dopo la parentesi instabile dei giorni scorsi e siamo in attesa di un weekend soleggiato e caldo. Spostiamoci ora all’estero: lo abbiamo riportato più volte, nelle ultime settimane si sono avute diverse occasioni per piogge alluvionali che hanno provocato esondazioni, smottamenti e anche numerose vittime come ad esempio in Nepal, Pakistan, India e alcune zone della Cina. La situazione resta critica in Nepal dove grandi frane mosse da piogge alluvionali hanno causato morte e distruzione. Non solo Nepal ma piogge alluvionali hanno colpito nel giro degli ultimi giorni anche in Turchia, dove la situazione resta critica soprattutto nel nord est del Paese dove non sono mancate vittime e feriti. Continuano le operazioni di soccorso a distanza di alcuni giorni dalle piogge alluvionali e il bilancio al momento parla di 10 morti e numerosi feriti.

    Piogge alluvionali in Turchia

    Situazione che resta molto difficile in Turchia dove piogge torrenziali hanno colpito il nord-est del Paese dove purtroppo si contano anche vittime e feriti. Come riportato daalertageo.org, il bilancio delle vittime delle inondazioni nella provincia turca di Giresun sul Mar Nero è salito a 10 e le squadre di soccorso stanno ancora cercando cinque persone scomparse, ha detto Suleyman Soylu ai giornalisti durante una visita nell’area del disastro. Il bilancio è tragico e molte zone risultano ancora completamente sommerse. Ad oggi, 157 persone sarebbero state salvate, di cui almeno 12 sono rimaste ferite. Ben 17 edifici sarebbero andati distrutti e oltre 300 quelli danneggiati, questo è quanto ha riferito il ​​ministro dell’Ambiente e dell’urbanizzazione Murat Kurum. Spostiamoci ora dalla Turchia al Nepal, dove anche qui la situazione resta critica.

    Enorme frana travolge diverse abitazioni in Nepal

    Molte come abbiamo detto sono state le frane avvenute in questi giorni in gran parte del Paese. In particolare, dieci persone, tra cui quattro bambini, sono state uccise dopo che una frana ha seppellito cinque case nel Nepal occidentale. Purtroppo in tutto le vittime sono 41 in tutto il Paese nel corso degli ultimi giorni ma incidenti simili non sono affatto rari. Piogge alluvionali e inondazioni ogni anno arrivano ad uccidere tantissime persone in queste zone del mondo. Almeno 269 persone sono morte nel Nepal quest’anno a causa di frane e inondazioni. Soltanto un mese fa si sono registrate altre 50 vittime a causa di piogge alluvionali e frane devastanti. Un paese costretto purtroppo a fronteggiare troppo spesso situazioni del tutto simili. TENDENZA PER SETTEMBRE: ANTICICLONE O AUTUNNO IN ANTICIPO?

  • Pausa soleggiata in Italia

    Ben diversa la situazione in Italia dove dalla giornata di oggi il rinforzo dell’alta pressione garantirà cieli in prevalenza sereni e soleggiamento generoso oltre che temperature in aumento. Valori che nel fine settimana potrebbero toccare i 32-33 gradi in parte del centro e del meridione, qualche temporale invece si farà vivo nelle Alpi nella giornata festiva.

  • Seguiteci sul canale YouTube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: