Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 12 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Piogge alluvionali colpiscono la Corea del Sud: almeno un morto e centinaia di case distrutte

METEO - Piogge alluvionali causano almeno un morto e distruggono centinaia di abitazioni. Situazione critica in Corea del Sud, soccorritori in azione

IMMAGINE REPERTORIO: Alluvione, fonte ANSA.
1 di 3
  • Piogge alluvionali colpiscono la Corea del Sud

    In Italia la situazione meteo resta ancora calda e stabile anche se temporali cominciano a fiorire nelle zone interne e in alcune aree del sud Italia oltre che sulle Alpi, sintomo di un imminente peggioramento. La giornata di oggi risulterà quella più calda del periodo e molto probabilmente anche dell’estate 2020 in molte città italiane con punte di oltre 40 gradi che si toccheranno nelle zone interne del centro e del sud oltre che sulla Sardegna. Situazione di disagio anche al nord Italia con temperature over 35 in Val Padana unite ad alti tassi di umidità. Deciso cambiamento del tempo nelle prossime ore in Italia a cominciare dal nord, spostiamoci ora all’estero. Piogge alluvionali continuano a colpire la Corea del Sud, dove la situazione resta critica e purtroppo si contano anche un morto e tantissime abitazioni completamente distrutte. Vediamo nel dettaglio quanto è accaduto.

    Piogge causa no inondazioni: un morto e tante abitazioni distrutte

    Danni gravissimi e purtroppo anche vittime. Come riportato da alertageo.org, quasi 200 millimetri di pioggia hanno colpito Daejeon e le aree limitrofe nella Corea del Sud centrale, provocando almeno un morto (cittadino di Daejeon che viveva in un complesso di appartamenti nel quartiere di Seo Ward) e distruggendo centinaia di case. Secondo la Korean Meteorological Administration (KMA), 197 mm di pioggia sono caduti a Daejeon, 150 chilometri a sud di Seoul, dalle 18:00 di mercoledì alle 11 di giovedì. Un dato davvero impressionante che spiega chiaramente tutti questi danni.  Oltre 80 i residenti che sono stati messo in salvo con delle barche. Anche la zona di Seul è stata duramente colpita anche se  la parte a sud è stat maggiormente colpita da alluvioni lampo e inondazioni. Restano i disagi, una lotta contro il tempo per combattere l’attuale emergenza maltempo.

    Strade trasformate in fiumi di fango

    Numerose strade sono state trasformate in fiumi di fango e detriti coinvolgendo anche persone e automobilisti intrappolati nel traffico. Numerosi gli interventi di salvataggio soprattutto a Daejeon, danni gravissimi. Tantissime anche le auto completamente sommerse da acqua e fango, salvataggi in extremis in zona. Torniamo adesso alla situazione meteo in Italia dove dalla giornata di domani arriverà un’intensa perturbazione con piogge e grandinate. Già nel corso delle ultime ore non sono mancati fenomeni meteo molto violenti sulle Alpi e sulle Prealpi, come successo ad esempio in Valtellina e in Trentino Alto Adige e come in queste ore sta accadendo di nuovo lungo l’arco alpino e in limitati settori dell’appennino centromeridionale.

  • Violento temporale in alta Valtellina

    Giorni fa un violento temporale ha colpito la Valtellina, specie la zona di Sondrio, causando danni e costringendo all’evacuazione di circa 50 persone, come si legge su sondriotoday.it. Super lavoro dei Vigili del Fuoco di Bormio e Livigno, impegnati in varie situazioni a causa di frane e allagamenti. Su tutti le interruzioni la Strada Statale 38 dello Stelvio, dal 105 al 107 chilometro, nel tratto compreso tra  i Bagni Vecchi e la IV^ Cantoniera, e la strada che da Livigno sale verso il passo della Forcola.

  • Seguiteci sul canale YouTube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: