Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Piogge ALLUVIONALI colpiscono la TUNISIA, sei vittime ed auto trascinate dalla furia dell’acqua; il video dell’evento

METEO - Piogge ALLUVIONALI colpiscono la TUNISIA causando almeno 6 vittime; auto trascinate dalla furia dell'acqua. Il video dell'evento

Alluvione, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Meteo: Goccia fredda sul Mediterraneo, maltempo su molte Nazioni

    Meteo – L’assetto barico che si è venuto ad instaurare nel corso degli ultimi giorni sul Mediterraneo, è caratterizzato dalla presenza di una circolazione depressionaria che si è venuta ad isolare dapprima a ridosso delle Baleari, traslando negli ultimi giorni a ridosso della Sardegna. La ciclogenesi ha dato vita a fenomeni intensi e nubifragi su parte dell’Italia, ma anche sul nord Africa, dove negli ultimi giorni si susseguono forti temporali e piogge a tratti torrenziali. Tra le Nazioni che stanno pagando maggiormente gli effetti del maltempo c’è la Tunisia, di cui vi parleremo nella prossima pagina.

    Maltempo Italia: Isole Maggiori sotto attacco

    Prima di affrontare l’argomento chiave di questo editoriale, facciamo una rapida panoramica su quanto sta accadendo anche in Italia. Il maltempo, infatti, si sta accanendo con particolare insistenza sulle due Isole Maggiori, data anche la loro vicinanza al vortice di bassa pressione. Un violento nubifragio ha colpito nella giornata di ieri la città di Palermo, provocando seri disagi per i numerosi allagamenti, mentre nella giornata di giovedì è toccato a Cagliari fare i conti con il forte maltempo. Nel corso delle ultime ore forti piogge e temporali hanno interessato il nord della Sardegna, con accumuli fino a 70 mm; nelle prossime ore sarà ancora elevato il rischio nubifragi su Sicilia e Sardegna, con forti temporali e nubifragi fino alle ore serali.

    Fase estiva in arrivo al centro-nord

    Meteo – Mentre sulle regioni meridionali nelle prossime ore è ancora elevato il rischio nubifragi, specie sulle due Isole Maggiori e la Calabria, sul resto dell’Italia il tempo volge verso una maggiore stabilità. Un vasto campo anticiclonico, infatti, sta mettendo “radici” sul continente europeo, subendo un ulteriore rinforzo nei prossimi giorni, a causa della discesa sul vicino Atlantico di una vasta area depressionaria; le regioni centro-settentrionali italiane beneficeranno del deciso aumento barico già dalle prossime ore, quando oltre al bel tempo sono attese anche temperature al di sopra delle medie del periodo. Dopo questa panoramica sul tempo in Italia, torniamo a parlare nella prossima pagina del maltempo che ha colpito la Tunisia.

  • Nubifragi Tunisia: strade invase da acqua e fango, almeno 6 le vittime

    La goccia fredda in azione sul Mediterraneo meridionale, oltre a determinare condizioni di maltempo su parte dell’Italia, sta causando piogge alluvionali anche nel nord Africa. Nel corso degli ultimi giorni particolarmente interessata dalle piogge abbondanti è la Tunisia; tra le aree maggiormente colpite vi è la provincia di Tunisi, da dove proviene il video visibile in basso, con le strade invase da acqua e fango. Secondo un portavoce dell’agenzia di protezione civile almeno 6, di cui tre bambini, sono le persone rimaste vittime del maltempo in tutta la Tunisia. Danni ingenti anche nel nord-ovest della Nazione, in particolare alle coltivazioni.

  • Maltempo in Tunisia con almeno 6 vittime, ancora rischio nubifragi nelle prossime ore anche in Italia. Rimani sempre aggiornato con il Centro Meteo Italiano.

    Alluvioni in Tunisia, condizioni meteo decisamente instabili al sud ed Isole Maggiori con rischio forti temporali e nubifragi lampo.  Per rimanere sempre aggiornato vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: