Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – PIOGGE e ACQUAZZONI residui in ITALIA: la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città colpite

METEO - Residuo MALTEMPO a tratti intenso per la prima parte di DOMANI, prima che le correnti atlantiche abbandoneranno la nostra Penisola: la Protezione Civile ha diramato una nuova ALLERTA, ecco le città colpite

METEO – PIOGGE e ACQUAZZONI residui in ITALIA: la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città colpite
Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Fenomeni in attenuazione in Italia questa sera

    La traslazione del minimo depressionario sul Mar Jonio ha determinato l’estensione del maltempo su buona parte del sud Italia quest’oggi, con il coinvolgimento anche del medio versante adriatico dove nel corso di questo pomeriggio si è verificato localmente qualche rapido nubifragio, in particolare in Abruzzo. Questa sera i fenomeni appaiono in generale attenuazione, anche se il maltempo continua ad interessare soprattutto la fascia adriatica centro-meridionale.

    Residuo maltempo sul basso versante adriatico nella prima parte di domani

    Le correnti di maltempo abbandoneranno in maniera graduale la nostra Penisola, con residua instabilità che nella prima parte di domani lunedì 30 novembre riguarderà essenzialmente il basso settore adriatico con piogge e acquazzoni. Possibile qualche residuo rovescio anche in Abruzzo. Miglioramento generale a partire dal pomeriggio con generale cessazione dei fenomeni salvo locali eccezioni, a causa di un temporaneo recupero dell’Alta pressione sull’Italia, destinato comunque a durare non più di una manciata di ore.

    Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia centro-meridionale, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale ed orientale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati, in particolare sui settori ionici peninsulari. Visibilità: nessun fenomeno di rilievo. Temperature: in generale diminuzione da sensibile a localmente marcata su tutta la Penisola, specie al Sud. Venti: localmente forti settentrionali su Romagna ed su tutto il Centro-Sud con rinforzi su Puglia, Sicilia occidentale e restanti zone ioniche, in attenuazione progressiva ad iniziare dalle zone settentrionali. Mari: molto mossi l’Adriatico ed i restanti bacini centro-meridionali. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta arancione, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato e della situazione idrologica del Paese, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Lunedì 30 novembre 2020: MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE: Sardegna: Bacini Flumendosa – Flumineddu. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Basilicata: Basi-E2, Basi-E1. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Puglia: Bacini del Lato e del Lenne. Sardegna: Gallura, Bacino del Tirso, Logudoro. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Basilicata: Basi-E2, Basi-E1. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Puglia: Salento, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Basso Fortore, Gargano e Tremiti, Puglia Centrale Adriatica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino Alto del Sangro. Basilicata: Basi-A2, Basi-A1, Basi-C, Basi-B, Basi-E2, Basi-E1, Basi-D. Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale. Puglia: Salento, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Basso Fortore, Gargano e Tremiti, Puglia Centrale Adriatica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica. Sardegna: Bacini Flumendosa – Flumineddu.
    Interessati dunque dall’allerta tutti i capoluoghi di Puglia, Basilicata e i seguenti: Pescara, Teramo, Chieti, Sassari, Olbia, Nuoro, Ogliastra, Crotone e Catanzaro.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: