Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 11 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Piogge e TEMPORALI a OLTRANZA? Ecco la TENDENZA per il MESE di AGOSTO

PREVISIONI METEO – Molto dipenderà dall’abbassamento del fronte polare in questi primi 15 giorni del mese, la seconda decade potrebbe trascorrere temporaneamente più ‘’tranquilla’’

METEO – Piogge e TEMPORALI a OLTRANZA? Ecco la TENDENZA per il MESE di AGOSTO
METEO – Piogge e TEMPORALI a OLTRANZA? Ecco la TENDENZA per il MESE di AGOSTO
1 di 3
  • METEO : l’attuale situazione sinottica e l’evoluzione nel medio periodo, vediamo i dettagli

    Buongiorno a tutti e bentrovati amici del Centro Meteo Italiano. L’intensa ondata di caldo che sta attraversando ancora oggi la nostra Penisola, tenderà ad allontanarsi man mano verso Est, lasciando così spazio ad un affondo meridiano che porterà maltempo diffuso su quasi tutte le regioni italiane. Ne abbiamo parlato approfonditamente nei recenti editoriali previsionali e vi ci soffermeremo ancora nelle prossime ore con focus specifici ed approfondimenti su quelle che saranno le aree maggiormente colpite. Ma cosa succederà invece nel medio-lungo periodo? Quali sono le ultimissime novità dai principali centri di calcolo? Andiamo a vedere nel dettaglio l’evoluzione attesa per la seconda metà della prossima settimana oltre che una chiosa sul lungo periodo è cosa potrebbe riservarci ancora questo mese di agosto. Va comunque sottolineato che il transito di una goccia fredda nel mese di agosto potrebbe mettere in seria difficoltà il panorama dei GM (global models) ed è per questo motivo che le tendenze nel medio-lungo periodo diminuiscono notevolmente di affidabilità rispetto ad un panorama anticiclonico.

    MEDIO TERMINE – Le ultimissime sulla seconda parte della prossima settimana

    Per quanto riguarda la prossima settimana dunque abbiamo ormai un buon margine di affidabilità per dichiarare l’inizio di un’intensa ondata di maltempo già a partire dalla nottata odierna sulle regioni settentrionali per poi estendersi a quelle centro-meridionali tra lunedì e martedì. A seguire una nuova spinta dell’anticiclone africano potrebbe portare condizioni di maggiore stabilità atmosferica al Settentrione, mentre ben diversa sarà la situazione al Sud dove l’isolamento di un nocciolo depressionario in quota porterà condizioni di maltempo anche intenso soprattutto nelle ore centrali del giorno. I temporali si svilupperanno, con l’attuale configurazione mostrata dai modelli, anche a ridosso delle zone costiere. Le temperature su questi settori  si manterranno infatti ben al di sotto della media stagionale, con un’anomalia negativa che potrebbe proseguire almeno fino alla giornata di domenica. Su questo punto restano però dei dubbi che andranno chiaramente chiariti con le future emissioni dei modelli in quanto non è facile inquadrare al dettaglio una simile dinamica nel bel mezzo dell’estate.

    LUNGO TERMINE, il run di questa mattina del modello americano Gfs

    Per quanto riguarda il lungo periodo, tiene banco l’ipotesi che una nuova rimonta anticiclonica possa andare a contornare il resto del mese di agosto, ma si tratta comunque di ipotesi che dovranno necessitare di ulteriori conferme. Tra queste possiamo metterci però il Run 00z di questa mattina del modello americano Gfs, che propone una vasta rimonta dell’anticiclone verso il Mediterraneo che andrebbe a coinvolgere ad ampio respiro anche il nostro Paese. Attenzione però, senza grandissimi scossoni termici: l’Estate, almeno secondo quanto riferisce questa mattina il centro di calcolo americano, potrebbe proseguire all’insegna di valori termici più o meno consoni alla media del periodo. Andiamo invece a vedere come potrebbe finire il mese di agosto, con le ultimissime ipotesi che possono essere avanzate in base agli ultimi aggiornamenti modellistici e in base all’attuale disposizione delle principali figure bariche europee.

  • FINE MESE  –  TERZA DECADE, come potrebbe finire agosto?

    Per quanto riguarda invece la parte conclusiva del mese di agosto, restano ovviamente molte incognite e per il momento non possiamo tracciare una tendenza degna di nota. I movimenti da cui dipenderà l’evoluzione attesa per fine mese dipendono molto da come si muoverà la corrente a getto atlantica, essendo le correnti umide e instabili da nord spesso e volentieri un leitmotiv sulla parte conclusiva dell’estate meteorologica. Un getto che almeno nella prima quindicina di giorni sembrerebbe comunque volersi mantenere basso o nella media del periodo: questo non escluderebbe perciò la possibilità di un affondo Atlantico in un fisiologico contesto di abbassamento della cella anticiclonica africana. Su questo comunque ci torneremo con maggior dettaglio nei prossimi editoriali.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: