Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 17 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO PROSSIMA SETTIMANA: brevi pause di stabilità alternate con nuove piogge, ecco tutti i dettagli

Clamoroso crollo delle temperature in queste ore con neve fino a quote basse, prossima settimana con condizioni meteo variabili.

Piccola parentesi di anticiclone per l'inizio della prossima settimana sull'Italia, con tempo generalmente stabile.
Piccola parentesi di anticiclone per l'inizio della prossima settimana sull'Italia, con tempo generalmente stabile.
1 di 4
  • Correnti Atlantiche sempre in agguato sul Mediterraneo

    Clima invernale in questo primo weekend del mese di Maggio con le correnti settentrionali in ingresso in queste ore anche sulle regioni centrali e nevicate sulle Alpi e in Appennino fino a quote collinari. Fiocchi fino a 500 metri in Trentino in queste ore, 600 metri sull’ Appennino settentrionale e nelle prossime ore fino a 800 metri al centro Italia, come potete vedere dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito.

    Situazione sinottica a grande scala

    L’anticiclone delle Azzorre si allunga dalla sua sede naturale verso Nord con valori di pressione al livello del mare fino a 1030 hPa in corrispondenza dell’Islanda, mentre sulla Groenlandia è presente un anticiclone termico con valori al suolo fino a 1040 hPa. Una vasta e profonda circolazione depressionaria associata ad aria più fredda in quota insiste tra Scandinavia e Russia con valori di pressione al suolo fino a 985 hPa, la quale è in grado di pilotare diversi impulsi instabili anche verso le medie latitudini. Una perturbazione insiste sull’Italia portando piogge, temporali e neve.

    Temperature in progressivo aumento da Martedì

    Tempo in miglioramento solo dalla giornata di Lunedì 6 Maggio sulle regioni più settentrionali e durante la giornata di Martedì 7 Maggio anche al centro-sud ma con temperature ancora piuttosto basse specie durante le prime ore del mattino. Il clima tornerà man mano primaverile sull’ Italia a partire dalla giornata di Mercoledì, specie al centro-sud Italia.

  • Gelate tardive previste tra Lunedì e Martedì, foto -irrigazionebragaglia-it

    Gelate tardive previste tra Lunedì e Martedì, foto -irrigazionebragaglia-it

    Pericolo gelate tardive tra la serata di Lunedì e la mattinata di Martedì

    Non solo neve fino a quote basse, le correnti fredde dal Polo potrebbero produrre anche delle gelate tardive in alcune pianure e valli del centro e del nord Italia, specie sulle regioni nord-orientali e sul medio versante adriatico. Il momento più pericoloso potrebbe essere tra la serata di Lunedì 6 Maggio e le prime ore del mattino di Martedì 7 Maggio.

  • Neve fino a 400 metri di quota nelle prossime ore

    Neve fino a 400 metri di quota nelle prossime ore

    Nevicate previste nelle prossime ore fino a quote collinari

    Stando alle ultime uscite dei modelli meteo consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito, la neve potrebbe arrivare nelle prossime ore in Appennino fino a quote collinari, specie tra Emilia Romagna, Marche, Umbria, Toscana e Abruzzo. Andremo dai 400 metri di quota ai 800 metri di quota entro la nottata su queste regioni.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nella prossima settimana sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

SEGUICI SU: