Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Raffica di TEMPORALI, neve e TEMPERATURE in sensibile calo in Italia: ecco le zone colpite

Rapido cambiamento del tempo in Italia, piogge e temporali soprattutto al centro-sud

Perturbazione in Italia con piogge e temporali
1 di 4
  • Veloce perturbazione in transito

    Dopo molteplici settimane contraddistinte da anticiclone e temperature primaverili, un piccolo passaggio perturbato porterà un calo termico e soprattutto l’arrivo delle piogge in alcune regioni, soprattutto al centro-sud.  Nella giornata di oggi si avvertiranno i massimi effetti della perturbazione con rovesci, temporali e quota neve in calo al centro e poi al meridione.

    Raffica di temporali nelle prossime ore

    Dopo il nord-est, è l’ora del centro-sud, dove avremo piogge localmente intense anche se piuttosto rapide e locali temporali. Inoltre, tra pomeriggio e sera avremo anche delle nevicate sopra i 1200-1300 metri, soprattutto tra Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. Qualche fiocco anche più in basso e fin verso i 1000 metri in caso di rovesci particolarmente intensi. Si avvertirà anche un rinforzo del vento dai quadranti nord-occidentali, utile per dare una parziale ripulita alla qualità dell’aria nelle nostre città.

    Piogge e temporali, ecco dove colpiranno

    La perturbazione sta già scivolando verso il centro-sud e sarà nel corso del pomeriggio sera che avremo i fenomeni maggiori. Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania e Puglia settentrionale saranno le regioni maggiormente interessate da rovesci o temporali. Non esclusi colpi di vento e nevicate che tenderanno a scendere sin verso i 1000 m a fine giornata lungo l’appennino centrale, oltre 1300-1400 nell’appennino meridionale ma in calo tra la notte e la mattinata di giovedì, quando avremo gli ultimi fenomeni.

  • Di nuovo anticiclone da giovedì, quanto durerà?

    Il tutto sarà una brevissima parentesi e  dalla giornata di giovedì, (dopo le ultime piogge e nevicate in quota sul medio-basso Adriatico), l’anticiclone tornerà a far parlare di se e garantirà altre giornate stabili e miti in Italia, almeno fino alla giornata del 24 febbraio 2020. Attenzione però, gli ultimi aggiornamenti dei modelli, cominciano a intravedere una più intensa discesa di aria fredda, dovuta in parte anche ad un rallentamento del vortice polare, tra la fine del mese e l’inizio di marzo. Segnale di una rivincita invernale proprio sul finire della stagione? Difficile dirlo, sicuramente un’ondata fredda più intensa di quelle avute finora sarà da mettere in considerazione nel mese di marzo 2020, ci torneremo.

  • Situazione critica nel nord Europa

    Il nord Europa sta continuando invece a fare i conti con venti ben oltre 100 km/h, piogge alluvionali e allagamenti ma le temperature anche qui risultano poco invernali. Situazione molto difficile in Inghilterra, dove in circa 48 ore è caduta tanta pioggia quanta in genere ne viene giù in oltre un mese. La situazione resterà difficile per buona parte della settimana, seguirà poi un probabile miglioramento.

  • Seguiteci sul nostro canale Youtube

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi fondamentali aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo anche ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: