Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 18 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – SAN VALENTINO, poche LUCI e molte OMBRE: GRAVE incertezza per la festa degli innamorati

METEO - SAN VALENTINO, tendenza oscura al momento per la festività degli innamorati: forte incertezza modellistica per la SECONDA DECADE di FEBBRAIO, i dettagli

METEO – SAN VALENTINO, poche LUCI e molte OMBRE: GRAVE incertezza per la festa degli innamorati
Analisi lungo termine.
1 di 3
  • Perturbazione in definitivo abbandono della nostra Penisola

    L’evoluzione dal quadro sinottico ha quest’oggi suggerito un definitivo abbandono delle correnti umide che fino a ieri hanno interessato in maniera incisiva la nostra Penisola portando piogge e acquazzoni.  Il maltempo spesso incessante di queste ultime settimane ha portato i terreni vicino alla saturazione, rendendoli molli e dunque esposti al rischio di frane: è quello che è avvenuto questa mattina ad Amalfi, evento che fortunatamente non ha comunque portato feriti o vittime.

    Prossimi giorni generale bel tempo con picchi fino a +20°C e oltre

    Nei prossimi giorni l’affondo di una saccatura sulla Penisola iberica determinerà giocoforza una rimonta anticiclonica che terrà sotto scacco lo stivale per almeno 3 o 4 giorni. La settimana lavorativa trascorrerà dunque all’insegna del bel tempo con cieli sereni o al più poco nuvolosi e qualche nebbia tra notte e mattino sulle pianure settentrionali. Temperature miti che, specie al centro-sud, raggiungeranno picchi fino a +20°C e oltre.

    A lungo termine grave incertezza negli indici teleconnettivi e nei modelli

    Si apre un’ampia forbice di incertezza invece per il lungo termine e in particolare per la seconda decade del mese di febbraio e conseguentemente anche per la festa degli innamorati, nonché San Valentino che come ogni anno cade di 14 febbraio. Tale incertezza non è tangibile solo tra i principali centri di calcolo, ma anche tra gli indici connettivi, l’indice MJO in primis che dopo aver mostrato una fase 7-8-1, ora sembra puntare la fase 6 aprendo a tutt’altri scenari, nonché ad un mantenimento del regime zonale. Cosa comporterà questo?

  • Perturbazioni nordatlantiche alternate a eventuali brevi fasi anticicloniche

    Stando dunque a ciò che mostrano le proiezioni modellistiche e quelle degli indici teleconnettivi, la seconda decade di febbraio potrebbe trascorrere in maniera profondamente diversa da come era stata prospettata: sebbene in questo momento ci sentiamo di escludere prolungate fasi anticicloniche, le perturbazioni che raggiungeranno l’Italia potranno essere perlopiù di stampo nordatlantico.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin dall'adolescenza, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 ora studente universitario. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia