Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 9 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – SEQUELA di violenti TEMPORALI in arrivo nel WEEKEND sulle spiagge italiane, ecco i dettagli

METEO - SCARICA di TEMPORALI attesa su buona parte delle spiagge italiane del centro-sud nel prossimo WEEKEND, ecco tutte le ZONE COLPITE

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Maltempo negli ultimi giorni sull’Italia

    A seguito di una settimana per buona parte trascorsa all’insegna della generica stabilità sull’Italia come quella precedente, questa settimana le condizioni meteo appaiono nettamente più perturbate all’interno della nostra Penisola, questo poiché l’Alta pressione non riesce ad abbracciare più interamente l’Italia a causa di un flusso atlantico che continua ad essere piuttosto pronunciato verso il continente europeo e sembra non avere alcuna intenzione di abbandonarlo, almeno nell’immediato. Ciò ha scaturito maltempo negli ultimi giorni sullo stivale, con la formazione di una tromba d’aria ieri in Sicilia.

    Oggi maltempo da nord a sud, Sardegna esclusa

    Nella giornata odierna le condizioni di maltempo in Italia si presentano addirittura più diffuse rispetto a ieri, quando i temporali hanno interessato solamente la Sicilia meridionale e alcune zone delle Alpi piemontesi occidentali nel corso del pomeriggio e nella prima metà di serata. Oggi infatti i temporali si sono formati e si sono sviluppati in maniera comunque sparsa in tutti i settori da nord a sud, coinvolgendo però soprattutto le grandi catene montuose e più generalmente le zone interne dello stivale, con i settori costieri dunque ai margini. Su quest’ultimi, l’intrusione di correnti più fresche è comunque evidente dal punto di vista termico, con temperature contenute nella media del periodo se non lievemente inferiori.

    Sarà il leitmotiv della settimana, correnti più incidenti da venerdì

    Tali condizioni meteo saranno un po’ il leitmotiv della settimana corrente (come abbiamo approfondito anche all’interno di un apposito editoriale) in quanto l’Italia vivrà su se stessa una continua battaglia portata avanti dalle due figure bariche di spicco nel Mediterraneo, nonché appunto l’Anticiclone e il flusso atlantico. La nostra Penisola trovandosi nel limbo osserverà comunque l’ingresso delle correnti più fresche, una situazione che scaturirà ancora anche per domani e nei prossimi giorni la formazione di temporali talvolta anche violenti che si formeranno comunque dalla tarda mattinata o primo pomeriggio e fino alla prima metà di serata. Da venerdì 17 luglio, tali flussi diverranno ancora più incidenti, con condizioni di maltempo che a quel punto potrebbero presentare carattere più diffuso, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Temporali anche fin sulle spiagge venerdì e sabato

    La maggior incidenza delle correnti atlantiche data da un più deciso affondo verso l’Italia, innescherà la formazione di un fronte perturbato che dalla mattinata di venerdì 17 luglio investirà dapprima l’alto versante adriatico (coste comprese) per poi spostarsi nel pomeriggio verso le regioni centrali dell’omonimo settore. Per la giornata di sabato 18 invece acquazzoni e temporali interesseranno in mattinata l’alto versante tirrenico siciliano, il basso versante adriatico, mentre nel pomeriggio si estenderanno verso la Calabria (soprattutto tirrenica). Non escluso un possibile coinvolgimento dall’instabilità delle coste del basso Lazio e della bassa Campania.

  • Residua instabilità sull’alto versante tirrenico siciliano per domenica

    Residua instabilità interesserà per domenica 19 luglio l’alto versante tirrenico siciliano, soprattutto nella prima metà di giornata. Nel corso del presente editoriale ci siamo focalizzati unicamente sul quadro previsionale delle spiagge, ma i fenomeni colpiranno anche le zone interne del Paese, dove potranno presentare intensità anche maggiori. Temperature inoltre che continueranno ad aggirarsi attorno alla media del periodo o lievemente al di sotto, soprattutto nelle zone interessate dal maltempo.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: