Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – SETTEMBRE traghetta l’ITALIA verso la fine dell’ESTATE, nuovo PEGGIORAMENTO in arrivo, ecco i dettagli

METEO - SETTEMBRE traghetta l'ITALIA verso un lento declino dell'ESTATE: fasi STABILI alternate ad altre di forte MALTEMPO e CROLLO TERMICO, nuovo PEGGIORAMENTO dopo META' MESE, i dettagli

Prossima settimana con maltempo autunnale?
Prossima settimana con maltempo autunnale?
1 di 3
  • Forte maltempo in Sardegna quest’oggi

    Una goccia fredda di origine atlantica che dal Mediterraneo occidentale sta in queste ore transitando verso oriente avvicinandosi cioè alla nostra Penisola ha fin dalle primissime ore di questo pomeriggio determinato un vistoso peggioramento delle condizioni meteo sulla Sardegna. In particolare, un violento sistema temporalesco ha interessato le zone sudoccidentali e quindi la città di Cagliari e la sua Provincia, dove diversi sono stati gli allagamenti con inevitabili ripercussioni sul traffico cittadino. Le condizioni meteo appaiono in questo momento in miglioramento, ma sarà probabilmente solo temporaneo.

    Peggiora anche in alcuni settori nordoccidentali

    L’avvicinamento della goccia fredda precedentemente menzionata, ha già causato un peggioramento delle condizioni meteo su alcuni settori delle regioni nordoccidentali attraverso un cielo che si è spesso manifestato nuvoloso fin da questa mattina, con locali acquazzoni e occasionali temporali che hanno interessato in particolare le Alpi marittime e le zone limitrofe. Nelle prossime ore tuttavia, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale, le condizioni tenderanno a peggiorare ulteriormente, con l’arrivo di piogge e temporali possibilmente più diffusi e più intensi in alcune aree piemontesi.

    Maltempo fino al prossimo weekend in Italia

    Il passaggio della goccia fredda più volte menzionata nel corrente editoriale, causerà acquazzoni e temporali intermittenti in particolare sulle Isole Maggiori fino al prossimo fine settimana, quando verrà riassorbita da correnti più fresche e umide presenti sui Paesi balcanici e sul Mediterraneo orientale. Tuttavia, nonostante per l’inizio della prossima settimana le condizioni meteo torneranno a risultare visibilmente stabili con clima tipicamente estivo, al sud e in particolare sull’Appennino calabrese e nelle zone interne della Sicilia persisterà qualche locale disturbo temporalesco. Successivamente e precisamente dopo metà mese possibili novità in arrivo, vediamo quali.

  • Dopo metà mese si profila nuovo affondo perturbato

    Si confermano almeno ad oggi le impressioni che nella giornata di ieri si erano avute riguardo un possibile affondo perturbato in direzione dell’Italia dopo la metà del mese di settembre. Nella giornata odierna tuttavia il modello americano GFS vedrebbe una goccia fredda posizionarsi nel cuore del Mediterraneo centrale, provocando un’ondata di violento maltempo che interesserebbe soprattutto il versante tirrenico con crollo delle temperature.

  • Settembre traghetta l’Italia verso la fine dell’estate

    Si alterneranno dunque fasi prevalentemente stabili sulla nostra Penisola, assicurate da rimonte anticiclonica di matrice perlopiù africana, ad altre di maltempo, con un flusso atlantico che si profila piuttosto dinamico. La campana anticiclonica non è più in grado quindi di garantire condizioni di duraturo bel tempo, con il mese di settembre che ci traghetterà verso la fine dell’estate senza cambiamenti meteorologici e climatici traumatici.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: