Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 30 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – SETTIMANA con un vasto ANTICICLONE, verso TEMPERATURE più MITI

METEO - In compagnia dell'anticiclone, ecco come procederà la settimana corrente con temperature più miti e nebbie nelle zone interne e vallive

METEO – SETTIMANA con un vasto ANTICICLONE, verso TEMPERATURE più MITI
1 di 3
  • Il maltempo ha abbandonato l’Italia

    Sul comparto italico la situazione barica complessiva prevede condizioni meteo stabili ad eccezione di qualche ultimo refolo umido sull’estremo sud. Infatti stamattina sulla Sicilia settentrionale e sull’estremo sud, specialmente sul versante Tirrenico sarà possibile qualche piovasco a causa delle nubi basse presenti sulla superficie del mare. Ricordiamo che in questo periodo dell’anno, questo tipo di fenomeni è piuttosto sovente (si sente spesso parlare sia di nebbie sulle zone interne e del fenomeno della “Maccaja” sul golfo Ligure o su quello Veneziano). Queste condizioni sono garantite dalla presenza di un cuneo altopressorio che nel corso della settimana si ergerà sempre di più verso l’Europa centrale e di conseguenza anche verso l’Italia. Nei prossimi giorni le foschie si faranno sempre più presenti nelle ore notturne e al mattino sulle regioni settentrionali, specialmente nelle zone depresse e sulle zone vallive del centro Italia. Temperature sempre più in rialzo grazie alla componente d’aria più mite di origine sub-tropicale. Entriamo nel dettaglio di questa nuova fase meteo.

    Aumento termico in corso, picco nella seconda parte della settimana

    Nella prima parte della settimana le temperature si manterranno stabili sui valori massimi, rimarranno sotto la media del periodo nei valori minimi invece grazie al fenomeno dell’inversione termica che permetterà le prime gelate al mattino: stamattina infatti si sono registrati valori fino a 5-4°C di temperatura minima sull’Emilia Romagna, altrove minime stabilmente sotto i 10°C. Le massime si stanzieranno tra i 13 ed i 16°C al nord, mentre al centro sud oscilleranno fra i 17°C ed i 21°C. Grazie all’ulteriore contributo d’aria mite, le temperature nella seconda parte della settimana potranno lambire i 24-25°C sulle regioni più meridionali, con qualche picco fino a 26-27°C. Quest’Ottobrata si farà sentire e darà un’importante stop alle condizioni di maltempo reiterate nella prima parte della settimana.

     

    Si fa spazio l’Ottobrata sull’Italia con tempo stabile su tutto lo stivale

    Stop all’Autunno con l’Ottobrata della terza decade

    La stagione Autunnale finora aveva messo a segno una decina di perturbazioni sull’Italia, lasciando i beltempofili a bocca asciutta. Quest’Ottobrata (come sovente accade) ci accompagnerà con forti sbalzi termici tra prime ore del giorno e metà giornata, un moderato aumento delle componenti inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera ed un aumento progressivo delle nebbie grazie all’accumulo di aria fredda (più pesante e più umida) al suolo. Questa fase potrebbe tuttavia non essere particolarmente duratura, fermandosi al weekend quando potrebbe insidiarci una nuova perturbazione.

  • Prossimo weekend insidiato, ecco cosa potrebbe accadere

    Secondo le ultime stime modellistiche, il maltempo potrebbe prendere piede nel corso del prossimo weekend. Il modello Americano GFS, prevede un forte estensione dell’anticiclone verso l’Europa orientale ed un conseguente abbassamento di geopotenziali a partire dalle regioni settentrionali nel weekend. Una saccatura di origine nord-atlantica potrebbe transitare apportando piogge ed ancora freddo sulla penisola. Per ora non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti modellistici per poter inquadrare ancora meglio l’entità di questo peggioramento meteo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: