Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 12 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – SUPER CALDO AFRICANO, diramato BOLLINO ROSSO per 8 città: ecco quali

METEO - Un POSSENTE campo di ALTA PRESSIONE avvolge l'ITALIA con SUPER CALDO AFRICANO e, nonostante qualche disturbo TEMPORALESCO sia comunque presente, il Ministero della Salute emana BOLLINO ROSSO per 8 città, ecco quali

Bolla calda sull'Italia
Bolla calda sull'Italia
1 di 3
  • Anticiclone in controllo del Mediterraneo centrale

    Un robusto campo di Alta pressione di matrice afroazzorriana, dopo aver avvolto il Mediterraneo occidentale espandendosi successivamente verso i Paesi europei centrali e lambendo la Penisola scandinava, si è spostato sul nostro Paese, dove prevalenti sono le condizioni di bel tempo, accompagnate spesso da cieli sereni o poco nuvolosi. Tale spostamento è stato a sua volta favorito da un affondo perturbato di matrice nordatlantica che nell’ultimo paio di giorni sta portando condizioni di severo maltempo su molte zone della Penisola iberica, spesso accompagnato da forti grandinate. PER LE PREVISIONI RELATIVE ALLA TUA CITTA’, CONSULTA IL NOSTRO SITO.

    Temporali su Alpi e Prealpi piemontesi

    Nonostante l’Alta pressione di matrice sub-tropicale controlli comunque buona parte del Mediterraneo centrale, la presenza di correnti più fresche ed umide in scorrimento lungo i bordi dell’Anticiclone stesso portano all’innesco di una convezione pomeridiana che riguarda essenzialmente solo alcune zone d’Italia, laddove la campana anticiclonica si mostra più debole. Nella giornata di oggi si tratta in particolare delle Alpi e delle Prealpi piemontesi, dove i fenomeni localmente risultano anche violenti. Il maltempo nelle prossime ore tenderà ad estendersi su parte del nord, dove è attiva l’allerta della Protezione Civile.

    Preoccupa la siccità in alcune zone del Paese

    Sul resto d’Italia prevale dunque il bel tempo e in particolar modo sulle aree costiere dove i valori termoigrometrici sono peraltro decisamente elevati e tali da portare un livello di disagio fisico medio-alto a seconda delle zone. In molti settori continua a preoccupare in maniera particolare la siccità: ci sono località che infatti non vedono piovere da diverse settimane e in alcuni casi da mesi, per quel che riguarda in particolare il centro-sud. Un paio di settimane fa, 10 sindaci del basso marchigiano hanno dovuto difatti sospendere l’erogazione notturna dell’acqua dalle 23 alle 6.30, scopri quali.

  • Caldo africano altrove, bollino rosso per 8 città

    Nel resto del nostro Paese oltre ad avere una situazione di secca, continuerà a fare caldo grazie alla persistenza di una campana anticiclonica di matrice sub-tropicale. Le condizioni climatiche attese in alcune città per la giornata di domani giovedì 13 agosto, hanno indotto il Ministero della Salute italiano ed emanare il bollino rosso a causa dell’ondata di calore per ben 8 città italiane, vediamo quali.

  • Ecco tutte le città

    Il bollino rosso indica la massima allerta per l’ondata di caldo vigente sull’Italia e riguarda come scritto in precedenza ben 8 città italiane, le seguenti: Bologna, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Rieti, Perugia, Roma. In queste città è fortemente sconsigliato soprattutto per anziani e per bambini piccoli uscire nelle ore più calde (indicativamente tra le 11 e le 18) ed è fatto consiglio invece di rimanere per più tempo possibile nella stanza più fresca di casa. Evitare l’utilizzo di bevande alcoliche e/o eccitanti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: