NanoPress

METEO: tempo più stabile in ITALIA e temperature in ripesa

Pubblicato da Roberto Schiaroli

Segnala
  • Correnti nord-occidentali in transito in Italia ma con poche precipitazioni associate e per lo più sui settori alpini di confine e sulle regioni più meridionali.

    Condizioni meteo in miglioramento in Italia e temperature previste in aumento

    Residue precipitazioni nella giornata odierna sulle regioni più meridionali

    Durante il weekend le correnti nord Atlantiche transiteranno dall’Islanda verso l’Europa centrale e poi sul Mediterraneo orientale, lambendo anche l’Italia. Nuvole in transito e con esse qualche precipitazione associata le troviamo ancora questa mattina sulle regioni del sud Italia con neve fino a quote basse, come si può vedere anche dalle immagini del satellite  dell’ ultima ora. Tuttavia e stando alle ultime uscite delle mappe meteo consultabili nella nostra sezione dedicata al modello GFS, è atteso un generale miglioramento del tempo a partire dalle prossime ore con il definitivo allontanamento della depressione sulla penisola Balcanica e tempo stabile.

    Tempo più stabile e meno freddo per il weekend

    Per i primi giorni della prossima settimana è atteso un miglioramento del tempo in Italia salvo qualche disturbo in più sulle regioni centro-meridionali nella giornata di Lunedì 14 Gennaio,  tempo stabile e più mite con le temperature in aumento. Come approfondito dal nostro meteorologo Roberto Schiaroli nell’editoriale dedicato, durante il weekend le condizioni meteo risulteranno più stabili  in tutta l’ Italia. Tuttavia il clima sulla nostra penisola risulterà piuttosto freddo specie nella giornata odierna con gelo diffuso in città durante la notte e al mattino. Le temperature con il rasserenamento del cielo un pò su tutte le regioni risulteranno negative su molte città della penisola con picchi anche di -10 gradi a L’Aquila, Campobasso, Potenza. La giornata di Domenica 13 gennaio vedrà ancora condizioni di tempo stabile, salvo qualche disturbo in più sul Lazio e sulle isole maggiori. Temperature previste in aumento nella giornata di Domenica, stando alle ultime uscite del modello WRF consultabile nella nostra sezione dedicata.

  • Tendenza meteo lungo termine secondo i principali modelli meteo

    Il Vortice Polare, motore del clima e del tempo in Inverno anche sul vecchio continente, ha subito un dislocamento e la suddivisione in diversi lobi dello stesso in seguito al forte Stratwarming avvenuto nei primi giorni del nuovo anno: un forte riscaldamento è avvenuto in stratosfera e precisamente sulla siberia-polare con anomalie di temperatura fino a 50°C, similmente all’ inverno del 1985, noto come uno degli inverni più freddi degli ultimi 50 anni in Italia e non solo. In seguito al forte Stratwarming, l’indice NAM sceso al di sotto della soglia critica dei -3 ha dato ufficialmente inizio all’SSW (Sudden Stratospheric Warming). Al posto di un vasto vortice depressionario al polo nord, un anticiclone polare farà la sua comparsa e i venti zonalida Ovest verso Est, potrebbero subire una inversione con importanti conseguenze in prossimità del suolo anche in Italia. Consultate anche le mappe nella nostra sezione dedicata al modello GFS. L’ inverno 20182019 potrebbe così risultare uno tra i più dinamici di sempre in Europa con frequenti e intense ondate di gelo e neve su diversi paesi durante le prossime settimane di Gennaio e quelle di Febbraio. Formulare previsioni o tendenze meteo risulta tuttavia ancora molto difficile in quanto non è chiara l’ interazione tra la Stratosfera e la Troposfera. Vi invitiamo come sempre a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Roberto Schiaroli
r.schiaroli@centrometeoitaliano.it
https://www.facebook.com/rschiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter