Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 4 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TEMPORALI e forti VENTI sull’Italia: ALLERTA della Protezione Civile, ecco le zone colpite

METEO - Forti venti e temporali colpiranno l'Italia: disposta l'allerta meteo della Protezione Civile, ecco tutte le zone interessate

METEO – TEMPORALI e forti VENTI sull’Italia: ALLERTA della Protezione Civile, ecco le zone colpite
Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Maltempo, Italia tra neve e forti piogge

    Il tempo migliora in alcune regioni italiane del nord-ovest dopo la neve della scorsa notte e prima mattinata di oggi, con ampie schiarite ma clima molto freddo. Una certa instabilità insiste invece in Sardegna e al nord-est con ultime precipitazioni. Forti piogge e temporali accompagnate anche da intensi venti sono in atto invece su parte del centro e del sud ma qui la quota neve è relegata all’appennino a quote ben superiori al 1000-1200 m. Non sono mancati dei disagi anche a causa del vento, soprattutto tra Umbria e Lazio, con alberi abbattuti e cartelloni divelti. Nelle prossime ore in generale l’atmosfera risulterà ancora instabile. Di seguito riportiamo la previsione e l’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile proprio per domani, martedì, 29 dicembre 2020.  Leggi anche: GENNAIO 2021 CON NUMEROSE OCCASIONI PER FREDDO E NEVE. ULTIMI AGGIORNAMENTI

    Previsione della Protezione Civile

    sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata occidentale e Calabria tirrenica settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, in particolare su Alta Toscana e settori tirrenici di Campania meridionale, Basilicata e Calabria settentrionale, dove i fenomeni saranno più persistenti; – da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Triveneto, Appennino Emiliano e Romagnolo, settori occidentali di Marche, Abruzzo e Molise, su Puglia e Basilicata settentrionali e sui settori occidentali di Sardegna e Sicilia, con quantitativi cumulati deboli, puntualmente moderati su Appennino emiliano e Sardegna occidentale. Nevicate: fino a quote di collina sul Triveneto, al di sopra dei 1200-1400 m sui settori appenninici centro-settentrionali, con apporti al suolo generalmente moderati. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: senza variazioni di rilievo, con temperature basse e diffuse gelate notturne al Nord, anche nelle zone pianeggianti. Venti: forti sud-occidentali su tutte le regioni centro-meridionali, su Liguria di Levante, Appennino emiliano-romagnolo ed Alto Adriatico, con rinforzi di burrasca o burrasca forte sui crinali appenninici, specie marchigiani, in graduale attenuazione dal pomeriggio. Mari: da molto mossi ad agitati tutti i bacini, con moto ondoso in graduale calo. Leggi anche: FREDDO E NEVE ANCHE PER L’EPIFANIA, SCOPRI LA TENDENZA

    Allerta meteo della Protezione Civile per il 29 dicembre 2020

    MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE: Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Basilicata: Basi-A2, Basi-E1, Basi-D, Basi-C. Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale Emilia Romagna: Pianura bolognese di Reno e suoi affluenti, Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Pianura modenese di Secchia e Panaro, Pianura reggiana di Enza e Crostolo, Pianura reggiana di Po, Alta collina romagnola, Montagna romagnola, Collina bolognese, Montagna bolognese, Costa romagnola, Bassa collina e pianura romagnola. Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia. Sardegna: Logudoro ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C. Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale. Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Basso del Sangro. Basilicata: Basi-A2, Basi-D, Basi-C. Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale. Campania: Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Piana Sele e Alto Cilento, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese, Basso Cilento, Tanagro, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini. Emilia Romagna: Collina emiliana centrale, Alta collina romagnola, Montagna romagnola, Collina bolognese, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese, Costa romagnola, Bassa collina e pianura romagnola. Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante. Marche: Marc-5, Marc-3, Marc-1. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro. Toscana: Serchio-Costa, Valtiberina, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Mugello-Val di Sieve, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia. Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere. Leggi anche: TANTA NEVE SU TUTTE QUESTE CITTA’ DEL NORD ITALIA

    CONTINUA A LEGGERE

  • Lungo termine ancora instabile?

    Al momento il Vortice Polare resta molto disturbato e nel corso dei prossimi giorni altre irruzioni fredde si riverseranno sul Mediterraneo. In questa prima fase il nord Italia resterà il settore favorito, ci saranno infatti da qui a Capodanno altre occasioni per nevicate sin verso le pianure (nord-ovest). Successivamente invece potrebbe entrare in gioco anche il centro-sud con neve fino a quote basse. Da verificare questa tendenza e da tenere d’occhio anche il settore russo che sta subendo un notevole raffreddamento, ne riparleremo.

  • Seguiteci sul canale YouTube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: