Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 28 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TEMPORALI e NUBIFRAGI in arrivo nelle PROSSIME ORE, ITALIA nel mirino del MALTEMPO, ecco i dettagli

METEO - Grave PEGGIORAMENTO in arrivo in ITALIA, forti TEMPORALI e NUBIFRAGI alle porte dello stivale, ecco dove e quando colpiranno

Nubifragi in arrivo al nord Italia.
1 di 3
  • Lo stop dal maltempo sarà breve

    E’ terminata da ormai un paio di giorni l’ondata di maltempo che aveva interessato l’Italia nella prima parte di questa settimana, grazie al transito di una goccia fredda di origine atlantica sul Mediterraneo centrale. Tale goccia fredda ha portato piogge anche intense e spesso accompagnate da attività temporalesca e anche da qualche grandinata, che hanno interessato in special modo l’Umbria prima e le Marche (maceratese) dopo, apportando danni ingenti alle coltivazioni. La goccia fredda traslando verso est è stata riassorbita da una saccatura di aria più fredda che insiste sulla Penisola balcanica proveniente dal nord Europa.

    Al suo posto l’Anticiclone delle Azzorre

    La traslazione della goccia fredda verso i quadranti orientali ha lasciato campo libero all’Anticiclone delle Azzorre di potersi estendere su latitudini più settentrionali, portando condizioni di generale bel tempo in tutta Italia già da un paio di giorni a questa parte, con cieli in prevalenza soleggiati o al più poco nuvolosi in tutto lo stivale. Quest’oggi in particolare si osserva un aumento piuttosto evidente della copertura nuvolosa sulle aree più settentrionali, soprattutto al nordovest in questo momento dove qualche pioggia sta facendo il suo ingresso: è il preludio di un rapido, ma intenso peggioramento in arrivo.

    Forte peggioramento in arrivo nelle prossime ore

    Tuttavia, le condizioni di bel tempo che hanno fin ora interessato la nostra Penisola non sono state altro che un bluff, in particolar modo per quanto riguarda le regioni settentrionali. Infatti, un blando cavo atlantico nel corso delle prossime ore affetterà come un burro l’Alta pressione di origine azzorriana, riuscendo a lambire il nord Italia e portando un’ondata rapida, ma di intenso maltempo. Nel corso di questa seconda parte di pomeriggio le piogge hanno colpito e stanno colpendo Valle d’Aosta e Piemonte, ma con l’avanzare della serata, stando ai principali centri di calcolo, l’instabilità si sposterà verso oriente, interessando buona parte delle restanti regioni settentrionali, vediamo con precisione quali.

  • Nubifragi e forti temporali in Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e successivamente anche Friuli Venezia Giulia

    Le condizioni meteo dunque tenderanno visibilmente a peggiorare su buona parte del nord Italia. I fenomeni più intensi si concentreranno sulla Lombardia nordorientale, in Trentino Alto Adige, sul Veneto settentrionale e successivamente, nelle primissime ore di domani domenica 24 maggio, anche nel Friuli Venezia Giulia. Tuttavia dal maltempo saranno interessate tutte (o quasi) le restanti zone delle regioni predette, seppur in maniera possibilmente meno intensa.

  • Resta stabile e asciutto il tempo altrove, con clima gradevole

    L’Alta pressione azzorriana sarà dunque costretta ad arretrare sotto i colpi dell’affondo di un blando e rapido cavo atlantico, ma sulle regioni centro-meridionali continuerà tranquillamente a portare i suoi effetti attraverso tempo generalmente stabile e cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi. Il clima rimarrà dal sapore tipicamente primaverile e gradevole laddove soprattutto insiste una piacevole ventilazione, dunque soprattutto sulla fascia costiera.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: