Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TEMPORALI e NUBIFRAGI sferzano in ITALIA, forte MALTEMPO nelle PROSSIME ORE, ecco dove

METEO - Forti TEMPORALI e NUBIFRAGI stanno sferzando l'ITALIA, altro violento MALTEMPO in arrivo nelle PROSSIME ORE, ecco tutti i dettagli

Shelf cloud, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • L’Estate non ingrana

    La stagione estiva sembra non volerne proprio sapere di ingranare la marcia e continua a risultare, almeno nei suoi inizi, piuttosto perturbata. L’Italia, ma anche il resto del bacino del Mediterraneo, sono risultati spesso bersagliati da affondi perturbati di matrice nordatlantica e provenienti dai quadranti settentrionali. Ciò è il principale motivo per cui il maltempo in queste due settimane ha sempre interessato maggiormente le regioni del centro-nord, garantendo un maggior riparo dalle correnti instabili e più fresche a meridione, dove comunque non sono mancati fenomeni da isolati a sparsi e localmente anche intensi nei passati giorni.

    Il bel tempo di ieri solo un’illusione

    Le condizioni meteo di generale bel tempo che avvolgevano quasi interamente la nostra Penisola ieri, sono state un’illusione: il recupero posto in atto dall’Alta pressione di matrice africana, che ha tra l’altro causato un aumento delle temperature, è stato infatti solamente temporaneo, tanto che già a partire da oggi, come vedremo nei paragrafi successivi e come era evidente anche dal quadro previsionale disponibile nella giornata di ieri, un nuovo impulso di maltempo di origine nordatlantica sta nuovamente interessando lo stivale attraverso temporali anche intensi e che non hanno mancato di portare qualche criticità in Liguria.

    Forte maltempo sul versante occidentale d’Italia

    Le condizioni di forte maltempo tornano dunque a sferzare e ad interessare la nostra Penisola attraverso fenomeni anche piuttosto intensi lungo buona parte del versante occidentale italiano, colpendo più in particolare la Sardegna, il Piemonte e la Liguria fino alle prime ore del pomeriggio odierno. E’ proprio in quest’ultima regione che si registra la situazione più critica con l’esondazione di diversi torrenti, come accennato in precedenza, e dove i fenomeni intensi risultano anche piuttosto persistenti. Nelle prossime ore, le condizioni meteo all’interno della nostra Penisola, sono però destinate ulteriormente a peggiorare, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Transito di una goccia fredda

    Nel corso della serata odierna transiterà rapidamente sull’Italia una goccia fredda di origine atlantica, che sarà responsabile tra stasera e la mattinata di domani domenica 14 giugno della formazione di forti temporali localmente anche a carattere di nubifragio che colpiranno in particolar modo la Toscana e l’Umbria. Dal maltempo sarà coinvolto, seppur in misura minore, anche il Lazio, soprattutto le aree settentrionali.

  • Il sud rimane all’asciutto

    Ancora una volta dunque il meridione rimarrà all’asciutto dalle correnti più fresche e instabili in transito sulla nostra Penisola, se non per rapidi piovaschi possibili nel corso della serata odierna sulla Campania centro-settentrionale. Nonostante questo, soprattutto sulle zone peninsulari, sarà frequente il transito di nuvolosità irregolare che tuttavia non porterà alcun tipo di fenomeno al suolo, se non nell’area precedentemente menzionata.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: