Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 25 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Torna l’ALTA PRESSIONE sull’ITALIA, ma sarà piuttosto passeggera. Ecco le PREVISIONI

L'alta pressione torna a dominare sull'Italia ma solo per qualche giorno, poi arriverà un nuovo peggioramento

METEO – Torna l’ALTA PRESSIONE sull’ITALIA, ma sarà piuttosto passeggera. Ecco le PREVISIONI
METEO - Torna l'ALTA PRESSIONE sull'ITALIA, ma sarà piuttosto passeggera. Ecco le PREVISIONI
1 di 3
  • Condizioni meteo in ripresa sull’Italia

    Buongiorno a tutti cari amici del Centro Meteo Italiano! Giornata nel complesso stabile sul nostro territorio come è possibile osservare dalle prime immagini satellitari fornite. Al centro-nord i cieli risultano in prevalenza sereni ad eccezione di qualche foschia presente sulla bassa Lombarda e sulle zone orientali del Piemonte. Rimane qualche addensamento sulle regioni Adriatiche, mentre tra Calabria e Sicilia permane della residua instabilità. Si fa strada l’alta pressione dalla Spagna con massimi di pressione intorno ai 1032 hPa, mentre incombe una nuova perturbazione ad ovest della Gran Bretagna con un minimo di 992 hPa. Dopo qualche giorno di tempo instabile e freddo, torniamo a vivere un pò di tepore col maltempo che potrà insistere nel corso di questa giornata su queste zone.

    Residua instabilità sulle regioni meridionali

    Nel corso della giornata di ieri il maltempo è stato del tutto protagonista sulle regioni Tirreniche, dopo altrettanti due giorni di correnti fredde di origine continentale. La neve è potuta scendere fin sui 200 metri su molte zone tra Campania, Molise e Lazio, in quest’ultima fin sui 50 metri grazie al forte cuscinetto sulla Valle del Liri. Tra mattina e pomeriggio sarà ancora possibile qualche pioggia sulla Sicilia orientale e sulla Calabria meridionale. Poi qualche giorno di alta pressione ci farà compagnia per spezzare il trend di maltempo di questo gennaio, che sta per volgere al termine.

     

    La breve rimonta anticiclonica prevista per questa settimana – modello Centro Meteo Italiano su base GFS

    Alta pressione ma solo per qualche giorno

    L’alta pressione tornerà protagonista per qualche giorno sul nostro territorio, prendendo possesso del bacino Mediterraneo. Il clima a cavallo tra la seconda e la terza decade del mese sarà condizionato da questa piccola parentesi di stabilità, con tempo prevalentemente asciutto. Come già detto questa fase, dovrebbe essere un anticipo di un peggioramento in arrivo dalla giornata di giovedì 21 gennaio, quando si attiveranno le prime correnti occidentali: la causa risiede in una profonda e vasta depressione che si farà spazio sull’Europa centro-settentrionale caratterizzando il resto della settimana e probabilmente anche l’inizio della prossima. Vediamo nel prossimo paragrafo cosa potrebbe accadere.

     

  • Nuovo maltempo in arrivo da metà settimana

    La nuvolosità sarà in progressivo aumento a partire dai settori Tirrenici, i primi interessati da questo peggioramento. Particolare coinvolgimento degli Appennini dove dapprima potrà piovere anche alle quote più elevate, ma in seguito lo zero termico potrebbe andare incontro ad un graduale calo. Per tutti i dettagli attendiamo i prossimi aggiornamenti modellistici, nel frattempo non perdetevi i nostri editoriali meteo!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: