Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 21 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TROMBA D’ARIA si abbatte a ROSIGNANO, Toscana, ingenti danni e feriti; il video

METEO - TROMBA D'ARIA si abbatte a ROSIGNANO, Toscana, con venti ad oltre 100 Km/h. Case scoperchiati, alberi abbattuti ed almeno 3 feriti. Il video dei danni

Danni della tromba d'aria a Rosignano; fonte foto livornotoday
1 di 3
  • Maltempo sull’Italia no stop tra nubifragi, trombe d’aria ed il ritorno della neve

    Meteo – Buongiorno a tutti gli affezionati lettori del Centro Meteo Italiano! Prosegue la fase di maltempo sull’Italia in questa ultima parte del mese di settembre. La lacuna barica che si è venuta a creare sul Mediterraneo centrale ha portato nei giorni scorsi a violenti temporali e grandinate su molte regioni centro-settentrionali; nel corso delle ultime ore l’affondo sull’Europa centro-meridionale di una saccatura nord atlantica ha portato un’ulteriore accentuazione dei fenomeni. Nella giornata di ieri forti temporali e raffiche di vento localmente fino a 100 Km/h hanno interessato il centro-nord, mentre un violento nubifragio ha colpito la città di Napoli. Nelle ultime ore è tornata anche la neve non solo sulle Alpi, ma anche sull’Appennino centrale fino ai 1400-1500 metri.

    Neve sull’Appennino centrale fino a 1400 metri

    Meteo – Il primo assaggio ” invernale” di stagione ha raggiunto il centro-nord nel corso delle ultime ore. L’affondo sul Mediterraneo centrale della saccatura nord atlantica, ha convogliato aria decisamente fredda su parte dell’Italia causando un brusco calo delle temperature; nella scorsa notte i valori minimi sono localmente scesi al di sotto dei +10°C sulla Pianura Padana e valli interne appenniniche del centro. Di conseguenza i fenomeni sono divenuti nevosi dapprima lungo l’Arco Alpino, con fiocchi sui settori di confine fino a 1200 metri; nel corso della notte l’aria fredda ha fatto il suo ingresso anche al centro, con temporali, grandinate e quota neve che durante i fenomeni più intensi si è spinta localmente fino ai 1400 metri sui settori montuosi di confine tra Lazio ed Abruzzo.

    Maltempo intenso, trombe d’aria in Toscana e nubifragi in Campania

    Il sopraggiungere della vasta saccatura nord atlantica ha accentuato le condizioni di instabilità già preesistenti sull’Italia; l’ulteriore apporto freddo in quota ha innescato moti convettivi decisamente intensi, con nubifragi e grandinate che hanno colpito a macchia di leopardo nella giornata di ieri molte regioni italiane. Alcune celle temporalesche hanno anche dato vita a fenomeni vorticosi, come ad esempio una tromba marina avvistata a largo delle coste campane. Nella prossima pagina parleremo della tromba d’aria che ha invece interessato la terra ferma, in particolare la Toscana, creando ingenti danni a Rosignano.

     

  • Tromba d’aria a Rosignano, feriti e danni ingenti

    Tra le regioni più colpite dal maltempo nelle ultime ore c’è la Toscana; piogge intense e temporali autorigeneranti hanno interessato nella giornata di ieri gran parte della regione, creando allagamenti e danni. In particolare una tromba d’aria si è abbattuta attorno le ore 21 di venerdì sera sulla provincia di Livorno; particolarmente colpita è stata la località di Rosignano, dove i venti ad oltre 100 Km/h hanno abbattuto numerosi alberi, fatto volare tegole dai tetti e scoperchiato alcune strutture. Danneggiata la tensostruttura che copre i campi da tennis al Circolo Canottieri Solvay, dove due persone che stavano giocando a tennis sono rimaste ferite; secondo fonti locali sono almeno 3 i feriti, di cui due in condizioni gravi. In basso il video dei danni provocati dalla tromba d’aria.


  • Maltempo sull’Italia tra nubifragi, trombe d’aria e neve in montagna! Rimani sempre aggiornato con il Centro Meteo Italiano.

    Settimana di maltempo sull’Italia con piogge, temporali, grandinate e trombe d’aria. Arriva la neve anche in montagna, fino a 1400 metri in Appennino.  Per rimanere sempre aggiornato vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: