Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Una NOTTE di TEMPESTA è in arrivo in ITALIA con NUBIFRAGI e GRANDINATE, ecco i dettagli

METEO - IRRUZIONE di aria ATLANTICA sulle regioni settentrionali porteranno una notte di TEMPESTA al nord ITALIA con rischio NUBIFRAGI e GRANDINATE, tutti i dettagli

Attesa una notte di tempesta al nord Italia
1 di 3
  • Sta per tornare il maltempo

    Sta per tornare il maltempo come avevamo spesso annunciato negli ultimi giorni in questa sede e in particolare già a partire da questi minuti è evidente la formazione di temporali a ridosso delle Alpi di confine. Qualche acquazzone sta contestualmente interessando l’estremo nordest, mentre su buona parte del nord Italia imperversa la nuvolosità al momento arida di fenomeni. Tale evoluzione all’instabilità è garantita dall’ingresso di correnti più fresche ed umide di origine nordatlantica sull’Italia settentrionale che causa a sua volta un arretramento evidente dell’Alta pressione.

    Stabile al centro-sud eccezion fatta per la Sicilia

    Le condizioni meteo risultano invece notevolmente migliori sulle regioni centro-meridionali dove insiste ancora la cupola altopressoria di matrice afroazzorriana che nei giorni scorsi aveva interessato interamente la nostra Penisola portando generale bel tempo e clima tipico dell’estate settembrina. L’unica eccezione viene rappresentata da alcune zone della Sicilia e soprattutto del catanese, alle prese con qualche temporale in questi minuti. Ciò a causa di un flusso umido in risalita direttamente dal settore nordafricano, ma un graduale miglioramento è atteso nelle prossime ore con cessazione dei fenomeni previsto già dalla prima serata stando ai principali centri di calcolo.

    Saccatura in affondo in discesa dalla Penisola scandinava

    Il peggioramento del tempo è dato, come scritto in precedenza, dall’ingresso di correnti più fresche ed umide di matrice nordatlantica sulla nostra Penisola. In particolare però, si sta proprio in queste ore completando un affondo perturbato sul Mediterraneo occidentale, grazie ad una saccatura che discende direttamente dalla Penisola scandinava, laddove è presente un’ampia area depressionaria. Nonostante l’affondo non sia centrato sul nostro Paese, ma lo prenda solo di striscio, si è comunque verificato un abbassamento del flusso atlantico sul continente europeo che si dirige verso lo stivale e che determina il maltempo a cui assistiamo già questo pomeriggio.

  • Una notte di tempesta al nord

    Se in questi minuti il maltempo sta interessando solo poche aree delle regioni settentrionali, nelle prossime ore con le correnti atlantiche più incidenti si verificherà un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo che porteranno acquazzoni e temporali nettamente più diffusi soprattutto nel corso della nottata ventura. Le regioni più a rischio nubifragi con possibili grandinate sono quelle nordoccidentali, in particolare Liguria (genovese) e Piemonte (alessandrino), dove si presenterà una fenomenologia comunque piuttosto localizzata. Acquazzoni e temporali anche in Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige.

  • Altrove rimarrà stabile e asciutto

    Non si verificheranno grosse variazioni dal punto di vista meteorologico invece sulle regioni centro-meridionali, se non per un miglioramento (solo temporaneo) delle condizioni meteo in Sicilia di cui abbiamo già scritto in precedenza. Rimarrà infatti piuttosto stabile e asciutto e con temperature che saranno ampiamente gradevoli e tipiche del periodo settembrino.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: