Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – VALANGHE, FRANE e INONDAZIONI hanno causato oltre 130 morti e tanti feriti, VIDEO di quanto sta succedendo in Pakistan

METEO - Valanghe, frane e inondazioni causate dal forte MALTEMPO in Pakistan hanno causato oltre 130 morti e tanti feriti, VIDEO di quanto è successo fin ora

Frane e valanghe causano oltre 130 morti in Pakistan, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Ultime ore di stabilità in Italia

    In quelle che sono le ultime ore di stabilità in Italia, in attesa dell’arrivo di una saccatura di origine nordatlantica che la coinvolgerà a partire dalla serata di domani venerdì 17 gennaio, spodestando di fatto il dominio fin qui messo in atto dall’Anticiclone fin dai primi giorni di questo 2020, cerchiamo di mettere ancora una volta il naso fuori dai nostri confini nazionali per capire ciò che sta accadendo nel mondo dal punto di vista climatico.

    E’ un 2020 già da record in alcune zone

    Dopo il rapporto pubblicato dal NOAA (acronimo di “National and Oceanic Atmospheric Administration“) riguardo il 2019 che lo vede essere classificato come il secondo anno più caldo della storia delle rilevazioni a livello globale (e su cui abbiamo approfondito maggiormente all’interno di un altro nostro articolo) questo 2020 si è aperto fin dai primi giorni registrando record di caldo in Scandinavia in particolare in Norvegia, per poi nei giorni successivi essere stata coinvolta in una vera e propria tempesta invernale. Altri eventi estremi si sono poi verificati nel mondo, come vedremo.

    Valanghe nel Kashmir, in Pakistan

    Ultimi aggiornamenti sul forte maltempo in Pakistan e stati limitrofi, con danni, morti e feriti.

    Qualche giorno fa avevamo parlato di come una valanga interessò il Kashmir al confine tra Pakistan e India, causando la morte di quasi 60 persone con diverse persone disperse. Avevamo anche parlato di come non fosse la prima volta che in quell’area accadesse una tragedia simile. Il forte maltempo ha continuato ad imperversare in Pakistan causando anche frane, smottamenti e inondazioni, aggravando inevitabilmente il bilancio delle vittime.

  • VIDEO – Il Kashmir pakistano ancora una volta l’area più colpita

    Ancora una volta, come qualche giorno fa, lo stato del Kashmir su sponda pakistana risulta essere quello più colpito da calamità naturali. In seguito alla valanga rinvenuta un paio di giorni fa, altri danni si sono registrati in quest’area a causa del forte maltempo che ha causato frane e inondazioni, secondo quanto riporta il sito “ansa.it“. Danni e con essi anche perdite di vite umane si sono registrati in stati limitrofi come quello dell’Afghanistan e nello stesso Pakistan. A tal proposito riportiamo un video del canale Youtube “WION” che testimonia quanto detto fin ora.

  • Si parla di almeno 132 morti e oltre 130 feriti

    Il bilancio del maltempo in termini di danni alle persone parla di almeno 132 morti e 136 feriti così distribuiti: almeno 93 morti e 76 feriti in Pakistan (di cui 62 morti e 53 feriti nel solo stato del Kashmir) e 39 morti con 60 feriti in Afghanistan. Lo riferiscono, stando a ciò che riporta il sito “ansa.it” le autorità locali dei due Paesi. Le previsioni meteorologiche per tali aree non sono per nulla rassicuranti nei prossimi giorni, con il proseguo del forte maltempo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: