Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 21 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violenta LINEA TEMPORALESCA con GRANDINE colpisce la Lombardia e si dirige verso Milano, i dettagli

METEO - Una violenta LINEA TEMPORALESCA con GRANDINE associata sta colpendo la Lombardia e si dirige verso Milano, tutti i dettagli

Grandine, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Estate non pervenuta al nord Italia

    Sono passati oramai quasi 20 giorni dall’inizio dell’estate meteorologica e, alla vigilia dell’ingresso dell’estate astronomica (il cui solstizio avverrà nella giornata di domani sabato 20 giugno), non se ne è ancora notato l’arrivo, almeno non sulle regioni settentrionali, dove ogni giorno il maltempo ha colpito spesso anche duramente le zone più disparate. Solo per fare alcuni esempi piuttosto recenti ed entrambi relativi alla giornata di ieri, le violente grandinate che si sono abbattute sul Piemonte e nel torinese, oppure gli altrettanto violenti temporali che si sono abbattuti in Friuli Venezia Giulia, dove diverse persone sono rimaste intrappolate nelle proprie automobili.

    Nord Italia ancora una volta sotto attacco temporalesco

    Resiste ancora una circolazione depressionaria sulle regioni settentrionali innescata dalla continua affluenza di correnti più instabili e fresche di matrice atlantica e provenienti dai quadranti nordoccidentali. Ciò determina una nuova giornata di maltempo al nord Italia, con temporali che interessano svariati settori del Paese, in alcuni casi gli stessi di ieri. Al netto di un miglioramento delle condizioni meteo al nord-ovest e Piemonte (in un contesto di cieli che rimangono comunque piuttosto nuvolosi, soprattutto nel pomeriggio) oggi un violento sistema temporalesco sta interessando diverse aree della Lombardia, come vedremo.

    Linea temporalesca lunga 200km e foriera di grandine colpisce la Lombardia

    Le condizioni atmosferiche in atto al nord Italia hanno favorito la formazione e lo sviluppo di una linea temporalesca foriera di grandine che si estende da nordovest a sudest per 200 chilometri. La direttrice del suddetto sistema temporalesco è da nord-est verso sud-ovest e dunque, avendo già colpito il bergamasco, il bresciano e il comasco, ora punta direttamente il capoluogo lombardo, Milano. Laddove ha colpito violenti sono stati i rovesci di grandine anche di medie dimensioni, anche se al momento non giungono notizie di disagi o danni a persone o cose. Le temperature, peraltro, sono crollate di alcuni gradi all’arrivo del temporale.

  • Il temporale è ormai alle porte di Milano

    Il violento sistema temporalesco che negli ultimi minuti ha colpito anche Monza, si presenta ormai alle porte della città di Milano. Plurime le segnalazioni da parte dei cittadini dell’arrivo di cielo minaccioso dai quadranti nordorientali. Momentaneamente i cieli sul capoluogo lombardo appaiono da parzialmente a nuvolosi o molto nuvolosi (dipendentemente dai quartieri) e la temperatura si aggira intorno ai +26/+27°C pronta a crollare all’arrivo delle precipitazioni.

  • Il temporale sarà intenso quanto breve

    Il temporale che nei prossimi minuti con tutta probabilità interesserà Milano e successivamente le restanti province meridionali della Lombardia, sarà tanto intenso quanto breve: infatti, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale, nelle prossime ore e con il tramontar del sole, le condizioni meteo subiranno un graduale miglioramento non solo in Lombardia, ma in tutto il settentrione.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: